F3 | GP Austria – Lawson vince gara 2, a podio Verschoor e Novalak

Prima gara della domenica quella della Formula 3. Dopo il dominio di Piastri in gara 1, si impone la Hitech di Lawson in gara 2. Sul podio col neozelandese Verschoor e Novalak. F3 Austria 

F3 Austria
Il vincitore, Liam Lawson. Foto: Twitter F3

Cronaca della gara

Le vetture sono schierate sulla griglia, pochi minuti e partirà il giro di formazione. F3 Austria

 

Partito il giro di formazione, qualche problema per Pourchaire che riesce comunque a partire.

Terminato il warm up, le vetture attendono i semafori.

Partiti! Novalak tiene la testa seguito da Beckmann. Piantato Smolyar che perde posizioni. Sale in terza Lawson poi Verschoor quarto.

Zendeli attacca Vesti e lo passa, scende in undicesima Piastri.

Contatto e foratura per Sargeant.

Giro veloce per Beckmann che si mette nelle condizioni di usare il DRS.

Sargeant completa il pit stop e rientra diventando doppiato dopo il contatto con Viscaal.

Grande attacco di Beckmann che all’interno in Curva 4 passa la Carlin di Novalak.

Giro veloce per Piastri.

Novalak stacca tardissimo in curva 3 ma va lunghissimo e perde anche la posizione sulla Hitech di Lawson che si porta in seconda piazza.

Lawson va all’esterno in curva 4 per passare Beckmann ma la Trident resta davanti a tutti.

Settimo giro e continuano gli attacchi di Lawson su Beckmann. Questa volta l’ex MP Motorsport riesce a portare a buon fine il sorpasso.

Si ritira Das (Carlin).

Vesti supera Smolyar e sale in sesta posizione!

Nelle retrovie Malvestiti e Dunner passano Stanek per la 19a e 20a posizione, mentre davanti è compatto il trenino da Lawson – primo – a Viscaal – undicesimo.

Novalak ripassa Beckmann in curva 3 e ritorna in seconda posizione. Si stacca Lawson.

Perde anche la terza posizione Beckmann su Verschoor in curva 3 ma l’olandese va lungo in curva 4 e il tedesco riprende la posizione. Fuori pista Peroni che ha dovuto parcheggiare la sua Campos. Virtual Safety Car attivata.

Problema tecnico per Peroni che rallenta proprio davanti alla ART di Pourchaire il quale lo tampona danneggiando l’ala.

Giro 13, seconda metà di gara, VSC rientrata.

Lawson guadagna su Novalak che a sua volta riesce a distanziare il gruppo dietro.

Problema anche per la HWA di Doohan che si ferma.

Bel sorpasso di Vesti in staccata su Zendeli in curva 3 ma il tedesco restituisce in curva 4. Piastri attacca la ART di Smolyar che però si difende. In azione le due Prema.

Gran gara per Fittipaldi della FDA su HWA: il brasiliano è risalito fino alla zona punti e pare averne per puntare ancora più in alto.

Verschoor passa Novalak in curva 3 prendendosi il secondo posto.

Novalak si ributta dentro su Verschoor ma l’olandese si difende e mantiene la sua seconda posizione.

 

Va lungo Smolyar in curva 1 ma Piastri non riesce ad approfittarne.

Incidente! Safety Car!

Stanek colpisce il cartellone del DRS all’ultima curva dopo un lungo, pezzi del cartellone lungo la prima metà del rettilineo. Auto costrette a passare dalla pit lane per consentire ai commissari di ripulire la pista.

20° giro, breve riassunto per quanto riguarda le posizioni: primo Lawson, poi Verschoor, Novalak, Beckmann, Zendeli, Vesti, Smolyar, Piastri, Viscaal e Fittipaldi in zona punti. 19a la Florsch, 21° Nannini, 23° Deledda e 27° Malvestiti.

 

La Safety Car farà il suo ritorno ai box in questo giro, mancano solo due passaggi alla fine della gara!

Ripartiti! Lawson mantiene la testa della gara ma Verschoor lo tiene lì. Posizioni per ora invariate.

Gran sorpasso di Fittipaldi all’esterno di Viscaal all’esterno di curva 3.

Comincia l’ultimo giro.

Verschoor punta Lawson ma non c’è spazio per mettere il muso della sua MP davanti a quello dell’Hitech.

Penalizzato Caldwell.

Vince Lawson! Secondo Vesti, terzo Novalak. Poi Beckmann, Zendeli, Vesti, Smolyar, Piastri e Fittipaldi davanti a Fewtrell che chiude la zona punti. Giro veloce a Piastri.

Classifica finale

F3 Austria

 

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F3 | GP Austria Gara 1 – Domina Piastri, poi Sargeant e Peroni

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.