F3 | GP Italia: Vesti vince Gara 1, Prema campione del mondo

Vesti vince Gara 1 a Monza, Prema campione del mondo tra i team. Il resoconto della gara

Foto: FIA Formula 3 (Twitter)

Dopo la qualifica di ieri, in cui molti piloti si sono ostacolati, ci sono state ben 9 penalità. Ordine di partenza dunque rivoluzionato rispetto alla qualifica. Vesti

Tutto regolare nel giro di formazione. Lawson e Nannini si mettono in prima fila, e siamo pronti per 22 giri di emozioni.

Al via Nannini prova l’attacco su Lawson ma si accoda, e Pourchaire conquista la terza posizione insidiando il pilota italiano, riuscendo a sopravanzarlo al giro successivo. Tante vetture vanno lunghe in prima variante.

All’inizio della terza tornata Nannini perde la posizione su Hughes e Pourchaire va all’attacco di Lawson. Il replay mostra Fittipaldi stallare al via.

Alla quarta tornata il pilota francese riesce a conquistare la testa della gara, andando pure a far segnare il giro più veloce.

Al quinto giro Malvestiti e Piastri finiscono lunghi, e Verschoor perde leggermente la vettura per poi recuperarla.

Ancora tante vetture lunghe in prima variante, e grande rischio per Piastri che alla variante della Roggia rischia di perdere la vettura alla sesta tornata.

Al settimo giro Peroni fa segnare il giro più veloce, ma poi combina il patatrac e tocca Williams, andando lungo in prima variante e facendo girare il pilota della Jenzer.

Inizia all’ottavo giro una battaglia a quattro per la prima posizione, con Nannini che si tocca con Lawson e buca la posteriore sinistra. Peccato per il pilota italiano, che pone fine alla sua gara. Parallelamente c’è una lotta tra Sargeant e Piastri per la vetta del campionato.

Alla dodicesima tornata Vesti supera Lawson, e Fernandez va lungo all’Ascari perdendo la vettura e costringendo l’ingresso della Safety Car.

La vettura di sicurezza rientra alla fine del tredicesimo giro, e alla ripartenza Vesti supera Hughes e si fa insidioso negli specchietti di Pourchaire. Fuori Sargeant alla Variante della Roggia, tamponato da Novalak, ma riesce a ripartire.

Alla sedicesima tornata Pourchaire allunga su Vesti portando il distacco a 1 secondo. Peroni ha ancora il giro più veloce. Piastri va largo e rischia di perdere la vettura alla Ascari, ma riesce a tenerla quasi per miracolo

Al giro successivo Piastri attacca Peroni, che si difende molto bene e conserva la quinta posizione.

Al diciottesimo giro Beckmann si avvicina a Piastri e si fa vedere, ma occhio davanti a Vesti che si fa sempre più insidioso su Pourchaire. 10 secondi di penalità per Novalak per aver causato una collisione.

Piastri supera Peroni alla tornata successiva e conquista la quinta posizione. Vesti è letteralmente incollato a Pourchaire.

Al ventesimo giro Vesti supera Pourchaire e Piastri supera Beckmann. La gara è davvero avvincente: ci sono cinque piloti in lotta per la quinta posizione e arrivano in 3 appaiati.

Ancora staccatona di Vesti, che conserva al ventunesimo giro la testa della corsa, e Piastri sale sul podio ma ha dietro il gruppone di Hughes, Beckmann, Lawson e Novalak.

Ak ventidueesimo e ultimo giro Beckmann supera Hughes e Vesti allunga su Pourchaire, arrivando per primo al traguardo. Arrivo praticamente in volata dalla quarta posizione in giù.

Vesti vince Gara 1 a Monza davanti a Pourchaire e Piastri, che si riporta in testa al campionato mondiale piloti. Con questo risultato Prema assicura il titolo mondiale per team.

F3 | GP Italia – Pourchaire, è Pole! Zendeli 2° Smolyar 3°. Sargeant solo 10°

mm

Beppe Dammacco

Appassionato di motori dalla nascita, tifoso della Ferrari fino al midollo, seguo F1, WRC, WEC, Formula E, MotoGP e SBK. Sogno di trasformare la mia passione per la scrittura giornalistica in un lavoro, nel frattempo scrivo per vari siti web