F3 | GP Silverstone – Viscaal vince all’ultima curva, Zendeli subito dietro. Male Sargeant

Una gara 2 con alto tasso di spettacolo nella nuvolosa Silverstone. Trionfo MP Motorsport davanti a Trident. Prema bene ma non benissimo. Pourchaire è terzo. F3 GP Silverstone

F3 GP Silverstone
Foto: @Formula_3

La giornata domenicale a Silverstone si apre con Gara 2 di Formula 3. Situazione climatica differente da ieri: nuvoloso, e 23 gradi la temperatura dell’aria. Condizioni perfette per la classica giornata British, manca solo la pioggia.

Start

Si spengono i semafori alle 8.50 locali, brutta partenza per Barnicoat, che parte al palo e venendo sfilato, Beckmann ne approfitta e si posta subito in prima posizione, mentre Pourchaire trova la terza posizione. Piastri non sfrutta la partenza e si deve difendere dai compagni Prema, entrambi migliori nello start. Nel gruppetto di mezzo contatto tra Peroni e l’ART di Smolyar.

Il russo subisce una foratura della posteriore destra causata dal troppo avvicinamento dell’ala dell’australiano di casa Campos.entrambi sono obbligati al rientro verso la pit lane per sostituire le parti danneggiate. Gara finita intanto per Dunner e Williams, il contatto tra i due fa fermare le monoposto sull’erba nel rettifilo che unisce Arena a Brooklands. E’ il giro 2, subentra la bandiera gialla e con essa la Safety car.

Brutte notizie per Deledda. l’azzurro lamenta problemi e rientra ai box: la perdita d’olio dalla macchina (notata anche da Viscaal) lo costringe al ritiro. Ancora zero punti in tasca per il pilota romano al termine del weekend britannico.

Safety car in pista dal giro 3: tutti in coda a scaldare le gomme, ma nel frattempo sembra che il cielo si stia chiudendo e qualche goccia di pioggia inizia timidamente a cadere.Safety che rientra al termine del giro 5. Zendeli fa il ritmo ma non riesce nel guadagnare decimi sul diretto inseguitore Viscaal, Barnicoat e Beckmann a seguire i primi due. Non benissimo Vesti, che dallo start ha perso due posizioni. F3 GP Silverstone

A metà corsa Viscaal può provare l’attacco su Zendeli, al quale è molto vicino a Becketts, ma non può usufruire di DRS. L’olandese ed il tedesco continuano su un ottimo ritmo ed iniziano a lasciare il vuoto alle spalle. Poco dopo Lawson tenta di sopravanzare Piastri tra Vale e Club: il neozelandese s’insinua all’interno ma tocca leggermente il #1 di Prema che finisce sullo sporco perdendo la posizione. F3 GP Silverstone

Nelle retrovie Peroni con la gara già compromessa dopo l’incidente al via, subisce anche i 10 secondi di stop e go. Rischio altissimo preso da Jack Doohan nel sorpasso su Fernandez. Il figlio d’arte s’allarga verso Chapel, finisce sull’erba in pieno rischiando di mandare all’aria la gara.
Lotta per la p3: Barnicoat difende strenuamente, ma la Trident di Beckmann e l’ART di Pourchaire provano comunque a conquistare la posizione occupata dall’inglese di Carlin. F3 GP Silverstone

Logan giornata No

Gara poco lucida di Sargeant; il suo operato pare l’opposto di ieri pomeriggio.Fatica a tenere il ritmo dei Top 3 e naviga in dodicesima posizione dietro al connazionale Daas. I due arrivano insieme a Brooklands e il #3 sfila dal cilindro un sorpasso capolavoro dall’esterno con tanto di correzione. Ma l’euforia per la manovra dura un battito di ciglia: in approccio alla Copse Sargeant subisce il tamponamento di Daas che lo mette ko.

E’ il giro 12,  problemi per Barnicoat che ferma la monoposto di Carlin sull’erba in zona abbastanza sicura per evitare l’entrata della safety car. Si attiva la VSC che mantiene comunque il distacco originale tra i contendenti. Fatica per gli italiani; il migliore è Nannini, 15esimo che dallo start recupera ben 15 posizioni, Malvestiti in p20 davanti a Caldwell, Out Deledda.

Confronto ravvicinassimo tra Beckmann e Lawson che arrivano quasi al contatto a curva 1. Distanza che aumenta a quasi cinque secondi tra i primi due e Pourchaire, capofila di un gruppetto composto da Beckmann, Lawson, Hughes Piastri, Vesti e Novalak, tutto racchiuso in neanche un secondo. Al giro 16 è Zendeli a fermare il cronometro ad 1:47.245. Il giro più veloce è suo.

Che ultimi giri!

Continui cambi di traiettoria di Pourchaire che rendono arduo il sorpasso di Lawson. ma l’azione del francese viene notata dai commissari. A due tornate dal termine è Viscaal a strappare virtualmente al tedesco di Trident i due punti del giro più veloce, intanto Pourchaire pare soffrire un po’ d’usura ai pneumatici anteriori .

Sta per iniziare l’ultimo giro. Per Viscaal si accorciano le possibilità di sorpasso e quindi di finire sul gradino più alto del podio. Hughes pressa Beckmann, ma il neozelandese subisce il sorpasso dei due Prema. Piastri sesto, Vesti settimo.

Là davanti l’intensità sale e con essa anche una certa percentuale di prevedibilissimo spettacolo. Viscaal è praticamente attaccato a Zendeli, ha il DRS spalancato, e il sopravanzarlo prima di Stowe sembra cosa fatta. Ma il #10 tedesco non pare dell’idea di lasciarla facile all’avversario e risponde con un contro sorpasso all’esterno, in pieno gas, in piena Stowe. A Vale sono ruota a ruota. Si entra al sinistra-destra del Club: affonda la staccata Zendeli, ma è lungo. Viscaal con maggior trazione gli sfila all’esterno e di forza taglia il traguardo da vincitore. F3 GP Silverstone

https://platform.twitter.com/widgets.js

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Silverstone 2020 – Velocità massima Qualifiche: Spettacolo nel Q3 con tanta lotta alle spalle delle Mercedes

Marco Passoni

Progettato nel 1997, fotografo e studente di Comunicazione, Media e Pubblicità alla IULM. Ho sempre voluto lavorare nel mondo della Formula 1 sin da bambino e spero un giorno di arrivarci come responsabile comunicazione o marketing. Instagram: @marcopasso18