F3 | GP Ungheria – Pourchaire vince una Gara 1 spettacolare

Pourchaire vince una Gara 1 segnata dagli incidenti e dalle Safety Car, riuscendo a stare davanti anche dopo la bandiera rossa. Dietro di lui Piastri e Sargeant. Decimo Beckmann, domani partirà in pole

Pourchaire vince gara 1
Foto: FIA Formula 3 (Twitter)

Theo Pourchaire vince una Gara 1 ricca di colpi di scena e di azione. Protagoniste indiscusse la Safety Car e la bandiera rossa. Il pilota della ART ha guidato la gara dalla prima ripartenza fino alla bandiera a scacchi, amministrando egregiamente il suo vantaggio su Piastri e Sargeant

Cronaca in diretta della Gara 1 di F3

L’ARTICOLO SI AGGIORNA AUTOMATICAMENTE

Bandiera a scacchi. Pourchaire vince la gara davanti alle due Prema di Piastri e Sargeant. Giù dal podio Viscaal che chiude davanti al compagno di squadra Verschoor. Decima posizione per Beckmann che domani partirà in pole position.

Giro 22 Viscaal riesce a superare Verschoor che non molla e rimane incollato al compagno di squadra. Pourchaire arriva sul rettilineo principale a chiudere la gara

Giro 21 Viscaal tenta l’attacco su Verschoor ma si allarga e deve accodarsi. Il duello per la quarta posizione non finisce qui

Giro 20 3 giri al termine. Pourchaire continua ad amministrare la gara con 10.5 secondi di vantaggio su Piastri

Giro 19 Fernandez fa da tappo. Novalak rimane alle spalle di Hauger

Giro 18 Aumenta il vantaggio di Pourchaire su Piastri: 8.8 secondi di vantaggio sulla vettura in seconda posizione

Giro 17 Piastri sul rettilineo perde il posteriore ma continua a controllare la vettura. Sargeant ne approfitta e si avvicina. Nannini penalizzato con 5 secondi per aver superato il limite di velocità in pitlane scontando il suo Drive Through

Giro 16 Anche Viscaal supera Fernandez, che si allarga e si scompone un po’. Adesso è Peroni che si fa minaccioso su Fernandez, e Beckmann sale in decima posizione

Giro 15 Verschoor supera Fernandez e si porta in quarta posizione

Giro 14 Pourchaire amministra bene la gara, ha un vantaggio di 4 secondi sulla vettura di Piastri

Giro 13 Drive Through per Stanek, che aveva una distanza di più di 10 vetture in regime di Safety Car. Fewtrell continua a lamentarsi dello sterzo. 10 giri al termine

Giro 12 Grande rischio per Verschoor che tocca l’erba sintetica e si scompone sul rettilineo

Giro 11 Pourchaire fa segnare il giro più veloce. Da questo momento in poi si può usare il DRS

Giro 10 Drive Through per Fittipaldi per aver lasciato la fast lane con la bandiera rossa, 10 secondi per Hughes per multiple violazioni in regime di SC e 5 secondi per Caldwell che ha superato il limite di velocità in pit lane

Giro 9 Bandiera verde Si riparte. Piastri si mette in scia di Pourchaire e tenta l’attacco in curva 1. Si sollevano nubi di polvere bianca al passaggio delle vetture.

Giro 8 SC Ancora in pista la vettura di sicurezza, che rientrerà alla fine del giro. Fewtrell lamenta problemi allo sterzo

Giro 7 SC Si riparte, la Safety Car scorta le vetture all’uscita dai box

ore 11:04 Ci avviciniamo alla ripartenza. Si accendono i motori. Fittipaldi sotto investigazione per essere uscito dalla fast lane con la bandiera rossa

ore 11:02 Nuvoloni in avvicinamento, praticamente siamo peggio di Nostradamus. A quanto pare lo spettacolo è ancora tutto da vedere

ore 11:00 Occhio al meteo, per i primi 20 minuti di gara  non era prevista pioggia ma almeno 15 minuti sono passati con la bandiera rossa

ore 10:55 La gara ripartirà alle 11:05

ore 10:54 Nessuna azione da parte della direzione gara per quanto successo al primo giro in curva 1, ma Doohan e Zendeli saranno richiamati dai commissari dopo la gara per il contatto in curva 8

ore 10:52 Filler anche in pitlane per pulire l’asfalto dall’olio perso da Zendeli

ore 10:49 I commissari stanno pulendo il tracciato con il filler, intanto ci sono perdite anche sulla vettura di Zendeli

ore 10:46 Approfittiamo della bandiera rossa per ricapitolare la situazione. Alla fine del sesto giro Pourchaire è in testa seguito da Piastri, Sargeant, Fernandez e Viscaal. C’è un’investigazione per un contatto in curva 8

Giro 6 SC Le vetture devono mantenere la destra in curva 1, 2 e 3. Bandiera rossa

Giro 5 Fiammata dal retrotreno di Lawson, che ha inondato la pista di olio, ecco spiegato il perché dei tanti lunghi. Safety Car in pista

Giro 4 Pourchaire è in testa, seguito da Piastri e Sargeant. Il leader fa segnare il giro più veloce. Continuano i contatti nelle zone centrali, con Verschoor, Fewtrell, Sargeant

Giro 3 Bandiera verde Si riparete, questa volta in maniera regolare. La direzione gara apre un’investigazione su quanto accaduto in curva 1 al primo giro

Giro 2 SC Partenza a dir poco disastrosa, davvero sfortunatissimo Smolyar che deve arrendersi. La Safety Car rientrerà alla fine del giro

Giro 1 Via, ottima partenza di Smolyar, che però viene toccato e finisce fuori in prima curva con tre vetture coinvolte, tra cui Williams e Vesti oltre allo stesso Smolyar. Viscaal frena e Vesti tocca Williams e Piastri. Safety Car in pista

ore 10:28 Tutto è pronto per la partenza, le vetture sono schierate in griglia

ore 10:25 Parte il giro di formazione. Sono previsti 22 giri da percorrere entro 40 minuti. Non è prevista pioggia per ora, anche se qualche goccia potrebbe scendere tra 20 minuti

ore 10:22 La regia internazionale mostra le immagini dei commissari che cospargono il circuito di segature per pulirlo in vista della partenza

ore 10:20 Buongiorno a tutti, ci siamo con il terzo appuntamento stagionale con la Formula 3

La cronaca partirà alle 10:20

F3 | GP Ungheria, qualifiche – Smolyar in pole position, Piastri 6°

mm

Beppe Dammacco

Appassionato di motori dalla nascita, tifoso della Ferrari fino al midollo, seguo F1, WRC, WEC, Formula E, MotoGP e SBK. Sogno di trasformare la mia passione per la scrittura giornalistica in un lavoro, nel frattempo scrivo per vari siti web