F3 | Hockenheim – Gara 1: a Zhou la vittoria. Titolo ancora conteso tra Schumacher e Ticktum.

Mick Schumacher non è riuscito nell’impresa di conquistare il titolo F3 in gara 1, a causa di un contatto con Armstrong che lo ha costretto a recuperare dal fondo. Ticktum ha invece guadagnato la quinta posizione, tenendo aperta la lotta per il titolo. Gara 1 Formula 3

Gara 1 Formula 3
Mick Schumacher – foto: media.dtm.com

Alla vigilia della gara, tutti gli occhi sono puntati su Mick Schumacher. Al tedesco basta precedere il rivale Ticktum di una posizione a punti per laurearsi campione.

Si spengono le luci sulla griglia di partenza. Zhou mantiene la prima posizione. Poco dopo il via, Schumacher si rende autore di un contatto con Armstrong nel tentativo di sorpassarlo: il tedesco impatta con il retrotreno della monoposto dell’inglese, rovinando il musetto . Ticktum riesce così a sorpassare con facilità entrambi i piloti della Prema, che sono invece costretti a rientrare ai box per danni alle vetture. Schumacher sostituisce il pezzo danneggiato, per poi rientrare in pista, così come Armstrong.

A questo punto entra in pista la Safety Car per consentire ai marshals il recupero della vettura incidentata di Daruvala. Il tedesco rientra, dopo la sosta forzata ai box, in ventiduesima posizione, mentre Ticktum è sesto.

La gara riprende a ventiquattro minuti dal termine. Zhou è ancora al comando, segue Shwartzman.
Ticktum cerca di recuperare punti e posizione, e riesce a sorpassare Fenestraz, nonostante un contatto con quest’ultimo.

Il ritiro di Habsburg a seguito di un testacoda causa la chiamata della SC di nuovo in pista.
Anche Armstrong è costretto al ritiro a causa dei danni alla vettura riportati in seguito al contatto del primo giro: il risultato di oggi pone per lui la parola fine delle speranze di lotta per il titolo.

Marcus Armstrong – foto: media.dtm.com

Schumacher è a questo punto diciassettesimo. Rientrata la Safety Car, il tedesco si rende autore di una bella rimonta, dimostrando la sua abilità di sorpasso, anche con staccate al limite. Al termine della gara riuscirà a portarsi in dodicesima posizione, dopo bei sorpassi di forza ai danni di Aberdein, Flörsh, Soori Anders, Hingeley e Petrov.

Combattiva anche la gara di Ticktum, che ingaggia battaglia prima con Aron per la quinta posizione, uscendone vincitore, poi con Palou. Con quest’ultimo non riesce ad averla vinta, e dovrà accontentarsi della quinta posizione.

Daniel Ticktum – foto: media.dtm.com

Il termine della gara arriva con un giro d’anticipo, a causa di un errore nell’uscita della bandiera a scacchi. Le posizioni rimangono così congelate al passaggio sotto la scacchi di fine prova. Zhou si ottiene così la sua seconda vittoria di stagione.

L’ordine d’arrivo è il seguente (RIVEDI LA GARA):

In questo modo, Shwartzman riesce a laurearsi campione rookie, mentre l’assegnazione del titolo F3 è rimandata almeno alla prossima gara. Schumacher e Ticktum sono ora a 39 punti, con il tedesco sempre leader della classifica.

Foto: fiaf3europe

Alle 16:30 appuntamento con la gara 2 del weekend.

Si attendono invece le decisioni degli stewards in merito ai contatti tra Schumacher ed Armstrong, Ticktum e Fenestraz, ed Habsburg e Petrov.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

F1 | Ufficializzati calendario e regolamento per il 2019

Lascia un voto