F3 | I piloti concordano: Zandvoort pista perfetta per i sorpassi

I piloti della Formula 3 hanno espresso la loro sorpresa per quante opportunità ci sono di sorpasso sul circuito di Zandvoort.

Piloti sorpasso Zandvoort
Motorsport.com

I piloti della Formula 3 hanno espresso la loro sorpresa per quante opportunità di sorpasso ci sono sul circuito di Zandvoort. Prima del weekend, ci si aspettava che muoversi sulla sarebbe stato difficile.

Ma il vincitore della seconda gara sprint Martins e il terzo classificato Frederik Vesti hanno entrambi mostrato la loro sorpresa. Infatti, non si aspettavano così tante possibilità di guadagnare posizioni. Vesti ha aggiunto che “questa pista si adatta davvero bene al campionato”.

Il pilota di MP Motorsport Martins ha guadagnato due posizioni in gara uno. E quattro posizioni in gara due (P5 a P1). Mentre Vesti ha guadagnato quattro posizioni in gara uno e una in gara due. Vesti ha dichiarato: “In realtà sono rimasto davvero sorpreso sia in gara uno che in gara due. Siamo riusciti a sorpassare, non facilmente ma è possibile. Soprattutto se sei forte alla curva 13 e hai il DRS. Una cosa che mi ha davvero sorpreso è stato quanto vicino puoi seguire su questa pista. Anche nelle curve veloci puoi davvero seguire da vicino rispetto ad altre piste. Direi che in realtà questa pista è molto meglio per il fine settimana di quanto mi aspettassi. Sicuramente le qualifiche sarebbero state divertenti su una pista come questa.Ma non credo che nessuno si aspettasse che le gare sarebbero state così emozionanti e divertenti.


Leggi anche

F1 | GP Olanda – Sostituzione della Power Unit per Perez dopo la debacle in qualifica


Le dichiarazioni di Martins

Martins era rimasto quarto fino alla ripresa delle corse dopo una safety car dal terzo al sesto giro. Ha sfruttato a suo vantaggio la battaglia di Cohen e Vesti per il secondo posto.

Il debuttante francese alla fine ha ottenuto lo slancio per superare Cohen con l’aiuto del DRS sul rettilineo del traguardo al 14° giro, con Vesti che lo ha seguito un giro dopo. Martins ha impiegato solo due giri per superare il leader di lunga data Novalak all’esterno della curva 1.

Martins ha dichiarato: “Penso che non ci aspettavamo di sorpassare così tanto o di avere quel tipo di opportunità alla curva 1. Ma alla fine, possiamo vedere che andando all’ultima curva, in realtà non perdiamo molto tempo quando sei vicino a qualcuno.e da allora in poi non è mai stato diretto. Siamo tutti al limite, quindi penso che possiamo fare alcune mosse ad un certo punto, non facilmente, ma se tieni le cose pulite puoi avere alcune opportunità che non ci aspettavamo”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.