Ferrari 296 GTB : V6 Ibrida PHEV da 830 CV e 740 Nm

Ferrari 296 GTB: non è la prima Ferrari a montare un motore V6 ma è la prima Ferrari moderna a montare un powertrain V6 ibrido. La Ferrari 296GTB dopo la Ferrari Dino è la seconda Rossa a montare un motore con architettura V6. Letta in chiave moderna apre un nuovo ciclo alla storia del cavallino.

Ferrari 296 GTB
Ferrari

Motore

La nuova Ferrari 296 GTB è equipaggiata con un inedito V6 da 2.9 Litri montato centralmente, sopra l’asse delle ruote posteriori. In accoppiato ad un cambio automatico ad 8 rapporti trasmette a terra una potenza di 663 CV e 740 Nm di coppia. A supportarlo una power-unit elettrica da 7.45 kwh di tipo plug in hybrid.

Tre le modalità di gestione dei propulsori. La modalità “E-drive” sfrutta solo l’unità elettrica garantendo un massimo di 25 km di autonomia. Spostando il manettino in modalità “Hybrid” motore termico e power-unit elettrica lavorano in sinergia per garantire la massima efficienza. L’ultima modalità “Qualifyng” alza l’asticella delle prestazioni. Il motore elettrico interviene solo per garantire picchi di potenza istantanei in accelerazione, il grosso del lavoro è affidato all’ inedito V6.

 

Design

Il design della nuova Ferrari 296 GTB è figlio della sorella maggiore SF90 Stradale. Eredita di fatto i gruppi ottici anteriori con una firma luminosa a LED che tende ad allargare almeno visivamente le dimensioni della vettura. Anche al posteriore troviamo dei gruppi ottici più simili all’ SF90 Stradale che all’ F8 Tributo alla quale si ispira per forme e dimensioni.

Ferrari 296 GTB

 

Del tutto nuovo il sistema di scarico che termina nella parte centrale del paraurti con nuovi codini di scarico del tutto incassati. Soluzione che permette di far lavorare in maniera egregia l’estrattore posteriore.

Gli interni mantengono la filosofia del centro stile Ferrari. La plancia non viene stravolta come è stato invece fatto precedentemente su Roma. Troviamo un’impostazione fedele con il nuovo virtual cockpit dietro al volante e il consueto display davanti al sedile passeggero. Anche il tunnel centrale rimane classico con il selettore del cambio che quasi vuole ricordare ai più romantici la leva del cambio manuale ad “H”.

Ferrari 296 GTB

E la seconda è andata

La nuova Ferrari296 GTB apre un nuovo ciclo di vita al Cavallino e piazza la nuova compatta all’interno della gamma. Ferrari 296 GTB avrà come diretta rivale la McLaren Artura. Con un prezzo di lancio che si aggira intorno ai 300 mila euro si posiziona tra le entry level Ferrari. La 296 GTB è solo la seconda delle vetture elettrificate. Il neo presidente Benedetto Vigna avrà poi il difficile compito di rendere elettrificare al 60% l’intera gamma entro il 2024, con l’attenzione di non far rinunciare al piacere di guida e all’emozione che solo una Ferrari può trasmettere.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Ferrari 812 Versione Speciale: zona rossa a 9500 RPM!