F1 | GP Australia – Ferrari, Mekies predica calma: “Red Bull è vicina”

Secondo il direttore sportivo della Ferrari Laurent Mekies, in questo weekend australiano, Ferrari e Red Bull sono molto vicine.

Ferrari Red Bull Mekies GP Australia Melbourne Albert Park

Il team di Maranello ha iniziato il weekend australiano con il piede giusto. Le prime due sessioni di prove libere ci hanno consegnato una Ferrari davanti, nelle FP1 con Sainz mentre nelle FP2 con Leclerc. Subito dietro però c’è la Red Bull, che si è avvicinata molto soprattutto nella seconda sessione di libere. Nonostante le gradi difficoltà di Verstappen nel trovare il giusto setup della vettura, ha infatti sofferto molto il sottosterzo, si è piazzato secondo nelle FP2 a 0.245 secondi da Leclerc. Mekies vede una lotta tra Ferrari e Red Bull per questo appuntamento del mondiale.

Il direttore sportivo della Rossa, a Sky Sport 24, ha dichiarato: “Ci sono delle aree in cui migliorare. La pista è complicata e difficile, e se prendiamo solo i commenti di questa sera non è una macchina così facile, dovremo lavorare.


Leggi anche: F1 | GP Australia – Risultati prove libere 2: Leclerc primo inseguito da Verstappen, terzo Sainz [ LIVE FP2 ]


Secondo Mekies la Ferrari è scesa in pista più pronta di Red Bull, ma il team di Milton Keynes troverà il giusto assetto. “Abbiamo trovato la prestazione più velocemente della Red Bull, ma loro sono molto forti, e se guardiamo Max alla fine delle PL2 era lì. Red Bull è forte sia nel long run che sul giro secco, noi dobbiamo fare uno step nella macchina in modo da dare ai piloti la possibilità di migliorare ancora. Cosa farà la differenza? Mille dettagli, non saranno cose singole, è il bello di questo sport”.

Si attende dunque la giornata di domani per capire i reali valori in pista. La Ferrari, come da inizio stagione, è più veloce nei tratti guidati mentre Red Bull nei rettilinei. Chi troverà il miglior compromesso sarà in vantaggio.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Marco Cesaroni

Classe 2001, studente di Ingegneria Meccanica presso l'Università degli Studi di Perugia.