Ferrari Roma da oltre 200 mila euro incastrata nel vicolo

Rimanere incastrati con la propria vettura tra le stradine strette dei piccoli comuni, è un incubo per tutti, figuriamoci per i possessori di auto di lusso. E’ successo un paio di settimane fa al proprietario di una Ferrari Roma che, molto probabilmente, non ha calcolato bene la larghezza della carreggiata.

Se il video non carica, puoi visualizzarlo qui

UNA DISAVVENTURA MOLTO COSTOSA

Non sappiamo dove sia avvenuto esattamente questo episodio, se in Svizzera, come suggerisce la targa, o in qualche altro posto. Sta di fatto che, il proprietario dell’auto, non ha tenuto in considerazione le dimensioni della sua vettura.

La Ferrari Roma infatti, larga poco meno di 2 metri, non è proprio una macchina da scampagnate per i borghi tra centri storici, ma nonostante ciò, è riuscita a finire lì. Probabilmente il proprietario, non ha visto il restringimento, poco più avanti della via che, forse, precedentemente, consentiva il passaggio alla vettura.

Nel video possiamo vedere come il conducente provi ad uscire dallo stretto cunicolo, ma qualsiasi cosa egli faccia, non sembrerebbe evitare il triste destino che colpirà la carrozzeria della lussuosa di Maranello.

Come possa essere finita, questo non lo sappiamo, perché il filmato termina prima, ma almeno la GT, in quel momento, sembrava essere ancora “intera”.

Leggi anche Audi Q8: suv sportivo e comodo alla guida

Ferrai Roma
Ferrai Roma

620 CV INTRAPPOLATI

Questa coupé GranTurismo, presentata nel 2019, è stata studiata apposta per la vita di tutti i giorni, grazie al comfort che offre, l’ampia visibilità e al ricco sistema infotainment alla guida. Le curve fluide e moderne invece, le danno quel tocco di eleganza e sportività che a Maranello, sono riusciti a far combaciare in maniera impeccabile. A questo si aggiunge il V8 da 3,9 litri che riesce ad erogare 620 CV, ed a generare 750 Nm di coppia, per una velocità massima di 320 km/h.

Insomma, l’auto che richiama la “Dolce Vita” di Federico Fellini, non ha passato una giornata felice, tantomeno il conducente che, verosimilmente, dovrà fare un salto dal carrozziere.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Youssef El Maniary

Scrivo per un blog riguardo il mondo delle automobili. Appassionato di F1 da quando vidi il mio primo GranPremio nel 2012.