Ferrari, il secondo motore di Raikkonen sarà riutilizzabile a Monaco

Dopo il problema nelle FP2 del GP di Spagna e il cambio del motore, Raikkonen si è dovuto ritirare anche durante la gara. Il problema però, a differenza del primo motore, è dovuto ad un problema a un cablaggio, che ha portato poi ad una mancanza di corrente. Motore Raikkonen

Nonostante quindi le preoccupazioni da parte della Ferrari, dopo le verifiche da parte dei motoristi è emerso che il secondo motore di Kimi non si è rotto, ma ha avuto soltanto un ‘black;out’ a causa di un problema nel cablaggio, che ha praticamente spento la vettura del pilota finlandese.


Motore Raikkonen

Il motore 1 ha avuto invece un cedimento strutturale, in quanto si è rotto un pezzo nell’impianto di distribuzione, rendendo quindi il motore inutilizzabile. Motore che sarebbe dovuto durare almeno altri due GP, Spagna e Monaco, prima della sostituzione. I tecnici del Cavallino continueranno comunque ad indagare sul motore per trovare la causa precisa della rottura.

Raikkonen, sul motore 2, non avrà neanche a disposizione la nuova specifica che prometteva la Ferrari, in quanto ha dovuto cambiare prima la power unit. Il finlandese dovrà quindi aspettare la prossima PU per ricevere l’aggiornamento prestazionale del motore Ferrari.

La Ferrari dovrà comunque stare attenta, quest’anno sono disponibili solo 3;motori per tutte le 21;gare stagionali e questi ‘contrattempi’ rendono difficile terminare l’anno con soli 3 motori.

Tabellone 2018 – Componenti Power Unit, Cambio e Remprimende

Motore Raikkonen, Power Unit Raikkonen F1, Power Unit Ferrari

mm

Armando Selimi

Grandissimo appassionato di F1, coltivo questa passione sin da piccolo. La velocità è la mia passione!