Gli  ingegneri con la Ferrari SP48 Unica, come tutte le ultime vetture della casa di Maranello, hanno dedicato un’attenzione particolare all’aerodinamica e al sistema di raffreddamento. Rispetto alla F8 Tributo, sono state introdotte nuove prese per il raffreddamento del motore sia nel paraurti anteriore che sotto lo spoiler posteriore. Sul retro è chiaro il richiamo alla 296 Gtb, aggiornata con i gruppi ottici uniti da una banda orizzontale centrale, che collega lo spoiler posteriore nella parte superiore e le due prese d’aria nella parte inferiore.