Finali Mondiali Ferrari Challenge 2018: le voci da Monza

Numerose le personalità legate al Cavallino Rampante che hanno presenziato alle del Ferrari Challenge tenutesi all’Autodromo Nazionale di Monza. Riportiamo qui le loro voci e la magica atmosfera rosso Ferrari che ha infiammato il Monza Eni Circuit.

Foto: races.ferrari.com

Finali Mondiali 2018 Ferrari Challenge

L’appuntamento finale del campionato monomarca Ferrari ha visto l’assegnazione dei titoli nelle varie categorie delle tre serie del Challenge (Europe, North America, Asia-Pacific), e dei titoli mondiali di categoria (Coppa Shell, Coppa Shell AM, Trofeo Pirelli, Trofeo Pirelli AM).

Per la prima volta nella storia della serie (attiva dal 1993) uno dei titoli mondiali in palio è stato vinto da una donna: si tratta di Fabienne Wohlwend, la pilota del Liechtenstein che è riuscita a laurearsi campionessa nel Trofeo Pirelli AM. Il titolo mondiale del Trofeo Pirelli è invece andato a Nicklas Nielsen, mentre ad aggiudicarsi la Coppa Shell e la Coppa Shell AM sono stati rispettivamente Cristophe Hurni e Ingvar Mattsson.

Foto: races.ferrari.com

 

La festa della passione

Le Finali Mondiali sono, sin dalla loro prima edizione, una vera e propria celebrazione della passione e del mondo Ferrari. Sono dunque confluiti al Monza Eni Circuit appassionati da tutta Italia, molti dei quali membri dei Ferrari Club presieduti da Mauro Apicella, presente alla manifestazione come “coordinatore della passione”.

Insieme alle vetture impegnate nel Challenge sono scese in pista anche le monoposto del programma F1 Clienti e le Ferrari degli XX Programmes.

Foto: Isabel Iuliano

Incontro con René Arnoux

Leggi anche:
ESCLUSIVA – René Arnoux: “Non sento più il bisogno di guardare questa Formula 1”

René Arnoux – foto: Isabel Iuliano

Ferrari Show

Protagonisti del weekend brianzolo sono stati anche diversi piloti Ferrari impegnati in vari campionati: il commentatore di Sky Marc Gené, coach di F1 Clienti; Giancarlo Fisichella; il pilota di Formula E Sam Bird; i compagni di squadra del pilota inglese nel campionato WEC GTE Pro Davide Rigon, che abbiamo avuto il piacere di intervistare, e Miguel Molina; Toni Vilander, anche lui impegnato nella serie GTE Pro con la Ferrari; i campioni GT 2017 Alessandro Pier Guidi e James Calado; ed infine il tre volte campione del mondo FIA GT Andrea Bertolini.

Foto: races.ferrari.com

Bertolini, Fisichella, Gené e Rigon si sono calati in quattro F60 durante l’evento più atteso dai circa 30.000 spettatori accorsi al circuito: il Ferrari Show. Sono scese in pista, tra gli applausi del pubblico, le F60, le vetture impegnate nel campionato GT WEC e le Ferrari del Corso Pilota. Tutti i piloti hanno voluto ringraziare i tanti tifosi dalla griglia di partenza.

Il primo è stato Gené, rimasto estasiato dal calore della folla che riempiva le tribune centrali: “Questo è incredibile!” ha affermato il pilota spagnolo È un onore rappresentare la Ferrari e guidare le F60 in livrea 2018.

Foto: Isabel Iuliano

Le parole di Maurizio Arrivabene

Lo show è poi terminato sotto la guida del team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene, che ha raggiunto i tifosi in Brianza accompagnato dal nuovo amministratore delegato Louis Camilleri. Questo il messaggio che Arrivabene ha voluto lasciare ai tifosi della Rossa: “Stamattina qualcuno mi diceva: “speriamo per il prossimo anno”. Ma non è finita, il Mondiale Costruttori è ancora aperto, e non molliamo. Il Campionato Piloti è importante per le TV e i media, ma quello a cui teneva di più Enzo Ferrari era il Costruttori. Lotteremo fino alla fine, fino all’ultima curva dell’ultimo giro, perché ve lo dobbiamo. Grazie di cuore.

Il team principal Ferrari ha poi riportato un messaggio da parte di Kimi Raikkonen, che insieme a Sebastian Vettel e ad Antonio Giovinazzi è sicuramente tra i grandi assenti all’evento: “Un saluto particolare da Kimi, che ha vinto negli Stati Uniti. Ci siamo visti dopo la gara e mi ha detto una cosa molto semplice: ‘C’è voluto un po’ di tempo, ma questa vittoria mi rimarrà nel cuore insieme al mondiale del 2007. Se andrai a Monza, dillo a tutti i tifosi. Ringraziali da parte mia, questo successo è per loro’”.

F1 | ESCLUSIVA – René Arnoux: “Non sento più il bisogno di guardare questa Formula 1”

Finali Mondiali Ferrari Challenge 2018: le voci da Monza
Lascia un voto