Force India e Sauber ritirano la denuncia contro la F1

Dopo quasi 3 anni, le due scuderie decidono di ritirare la denuncia presentata all’Unione Europea per pratiche anticoncorrenziali nella Formula 1. Denuncia Force India Sauber
Denuncia Force India Sauber
Foto: Sauber F1 Team.

Il reclamo era stato depositato alla Commissione europea nel 2015,;prima dell’acquisizione della Formula 1 da parte dei suoi attuali proprietari, che hanno coinvolto tutte i team nelle discussioni riguardanti la gestione di questo sport.

“Abbiamo ritirato la denuncia perchè siamo stati incoraggiati al dialogo dopo la nomina di Chase Carey come CEO e titolare dei diritti commerciali della Formula 1”, si legge in una dichiarazione congiunta di Force India e Sauber.

All’epoca Bernie Ecclestone non mostrò alcuna apertura verso i piccoli team: “Non capisco il problema, tutti hanno firmato dei contratti. Spero che le autorità per la concorrenza abbiano abbastanza la pazienza e il tempo per esaminare la vicenda”.

“L’approccio di Liberty Media ha portato una nuova filosofia di trasparenza nello sport e ha mostrato la volontà di voler discutere su questioni fondamentali come la distribuzione dei ricavi, dei premi,;del controllo dei costi e la regolamentazione dei motori”, continua il comunicato.

“Siamo incoraggiati e rassicurati da questo approccio equo ed imparziale per tutti i team adottato dalla nuova gestione della Formula 1. Con la nuova gestione le nostre preoccupazioni saranno esaminate in modo obiettivo;e preferiamo risolvere questi problemi che riguardano lo sport attraverso il dialogo piuttosto che una controversia legale

La F1 sta affrontando un processo di trasformazione e noi vogliamo sostenere tali cambiamenti. Abbiamo dunque deciso di ritirare la denuncia con effetto immediato”, conclude il comunicato.

mm

Marco Talluto

Ingegnere Gestionale appassionato di Formula 1. Social Media Manager dal 2009 con la voglia di trasmettere la mia passione per il motorsport.