Formula E | Alla scoperta dell’Audi e-tron FE05

La Formula E rappresenta nel motorsport una sfida verso il futuro della mobilità. Ma come è fatta una vettura della GEN 2? Scopriamolo con Audi e Daniel Abt. Audi Formula E Team

Credit: Audi Formula E Team

La stagione 2018-2019 della Formula  E rappresenta nel mondo elettrico un enorme passo in avanti in termini di tecnologia e prestazioni. Le nuove vetture infatti sono state progettate con lo scopo di avere un’autonomia per l’intera gara, a differenza degli scorsi anni quando i piloti cambiavano auto all’incirca a metà gara. Audi Formula E Team

L’Audi e-tron FE05 è spinta da un motore elettrico sviluppato da Audi e Schaeffler con una potenza massima erogabile di 250 kW (340 CV). Come le vetture di Formula E è dotata di una trazione posteriore e cambio a una marcia. La velocità massima raggiungibile è di 240 km/h con una accelerazione 0-100 Km/h in circa 2,8 secondi.

Cockpit

La monoscocca sviluppata da Dallara è molto stretta e il pilota cerca di trovarsi in maniera comfortevole grazie al sedile che viene modellato sul suo corpo e a cui il pilota viene agganciato mediante il sistema si cinture a sei punti.
Sebbene la FIA abbia chiesto anche per la Formula E l’utilizzo dell’HALO come sistema di sicurezza, Abt ha sottolineato che il pilota ha un buon angolo di visibilità : Audi Formula E Team

“Come per tutti i modelli di monoposto, anche il cockpit aperto della mia auto da corsa Formula E offre una visibilità a tutto tondo. È difficile valutare dove sono gli angoli dell’ala anteriore, perché non riesci a vederla da dietro al volante.” [Credit: audi.com ]

Credit: Audi Formula E Team

Volante, bottoni e luci di sicurezza

Tutto ciò che il pilota può fare è nelle sue mani…letteralmente. Il volante della vettura di Formula E ha un display in cui il pilota controlla le varie informazioni e allo stesso tempo invia la telemetria ai box. Oltre a questo un sistema radio tiene in contatto il pilota con l’ingegnere di pista e il box. Audi Formula E

Oltre a questo nella vettura sono presenti altri pulsanti ed interruttori; i principali sono quello di accensione e spegnimento della vettura e quello dell’estintore incorporato.
Il problema principale delle vetture elettriche è la presenza di correnti ad alto voltaggio. Per questo motivo bisogna garantire delle condizioni di sicurezza sia per il pilota che per coloro che devono lavorare sulla vettura. Uno dei modi per segnalare se ci sono le condizioni per toccare la vettura è la presenza delle luci di sicurezza:

“Quando salgo o scendo dall’auto, controllo sempre le spie davanti all’abitacolo. Queste luci indicano lo stato della mia auto da corsa e se è sicura per me, i miei meccanici o chiunque altro toccare la macchina.” [Credit: audi.com ]

F1 | Conferenza Stampa GP Australia – Hamilton: “Dobbiamo lavorare molto”.

Lascia un voto