Formula E | Annunciati i test pre-stagionali della prossima stagione

ABB FIA Formula E ha annunciato che i test pre-stagionali si terranno, ancora una volta, al Ricardo Tormo di Valencia.

Test Formula E
Fonte: FormulaSpy

Manca poco meno di un mese e mezzo ai test pre-stagionali della Formula E. La serie elettrica infatti, scenderà in pista dal 15 al 18 Ottobre 2019 con il giovedì dedicato alla stampa. Il test non sarà aperto al pubblico e sarà diviso in due sessioni giornaliere di tre ore ciascuna.

Per la terza volta nella storia della recente categoria quindi, i test verranno svolti a Valencia, dopo; che per i primi tre anni era stato scelto, come circuito, Donington Park. 12 team quindi, dopo l’aggiunta di Porsche, prenderanno il via alla tre giorni valenciana.

La federazione fa sapere che il sistema di “attack mode” non subirà cambiamenti per la stagione; 2019/2020, dopo che l’anno scorso un’intera sessione di test era servita per testare; il nuovo sistema in una gara simulata.

Le Novità

Ciò che invece cambierà, fa sapere la FIA, è il quantitativo di energia che le vetture avranno; a disposizione dopo un “Full-course Yellow”. I piloti infatti, in generale, potranno sfruttare meno energia a disposizione in questi particolari frangenti, salvo poi adeguare; l’ammontare di energia disponibile in base alla lunghezza della neutralizzazione della gara.

Le nuove regole in termini di riduzione dell’energia sono state studiate dalla federazione per aumentare; la possibilità di vedere gare incerte fino all’ultimo giro come quella di Città del Messico della passata; stagione, in cui Di Grassi sopraggiunse la Mahindra di Wehrlein proprio al traguardo.

Un’ulteriore novità inoltre, permetterà alle squadre di modificare i loro pacchetti anche dopo la conclusione dei test. Questa decisione è dovuta al fatto che la data ultima di omologazione delle vetture è stata estesa al 31 Ottobre 2019.

Quest’ultima è di certo una novità positiva per i team che, fino all’anno scorso, avevano la possibilità di modificare il power train solo in caso di rischio grave per la sicurezza del pilota.

Non ci resta quindi che aspettare poco più di un mese per vedere nuovamente sfrecciare questi bolidi sempre più veloci, tecnologici e silenziosi.

Seguici anche su Telegram

F1 | GP Belgio – Vettel: “Non avevo il passo ed ho preferito giocare di squadra”

Alessio Arcidiacono

Studente magistrale di Economia. Da sempre appassionato di Formula 1, sogna di lavorare nella massima serie del motorsport.