Formula E | Anteprima ePrix Marrakesh – BMW a caccia di conferme

Dopo la pole position e la vittoria ottenute da Antonio Felix Da Costa a Riad, la BMW vuole confermarsi anche nella seconda gara stagionale della serie 100% elettrica a Marrakesh.

Formula E Marrakesh BMW anteprima
Foto: twitter.com/BMWMotorsport

Pole position e vittoria e il tutto dopo aver dominato le sessioni di test prestagionali. L’approdo della BMW in Formula E si è rivelato un vero e proprio crack.

Ma la strada per la casa di Monaco di Baviera nella formula totalmente elettrica è in realtà meno spianata di quel che sembra. In gara infatti le due DS Techeetah che partivano da dietro, avevano recuperato tutte le posizioni fino alla vetta e solo una penalità ad entrambe la vetture ha negato una doppietta alla scuderia franco-cinese.




Nella casa dell’elica sanno dunque di avere ancora molto da fare e sembra che il lavoro durante la pausa fra la prima e la seconda gara sia stato frenetico in quel di Monaco di Baviera, come ha affermato il team principal Roger Griffiths: “Questa è la terza visita della squadra alla storica città di Marrakesh e alla pista semi-permanente situata alla periferia della città. Nonostante la pausa per le vacanze, tutti si sono concentrati sull’analisi dei dati della prima gara e sul lavoro per rimanere competitivi quanto lo eravamo in Ad Diriyah”.

“È stato un risultato fantastico per la squadra, ma non puoi rilassarti in questo campionato. La competizione è immensamente forte in Formula E e sappiamo che tutti stanno lavorando duramente per batterci la prossima volta. La pista di Marrakesh non è proprio il tradizionale circuito di Formula E ma presenta comunque le sue sfide. È anche una pista che molti piloti conoscono bene e mi aspetto che la competizione sia forte. Tuttavia sono fiducioso che il lavoro svolto da tutti all’interno del team BMW i Andretti Motorsport sin dal debutto stagionale darà i suoi frutti. La priorità assoluta è finire l’evento con entrambe le vetture con forza nei punti”.

Formula E Marrakesh BMW anteprima
Foto: BMW Motorsport

Per Antonio Felix Da Costa quella di Riad è stata la seconda vittoria in carriera in Formula E. Successo che gli mancava addirittura dall’ePrix di Buenos Aires della stagione 2014-15, ossia la prima della serie elettrica. Ai 25 punti della vittoria il portoghese ha aggiunto anche i 3 della pole position: “Non vedo l’ora che inizi la gara di Marrakesh dopo il grande inizio vincente della Stagione 5. E’ stato un misto di preparazione al Natale e ad alcune vacanze che ci sono state nel mezzo. Ma sono rimasto concentrato e ho lavorato sulla mia forza fisica e mentale”.

“Dopo aver vinto la prima gara, tutto quello che volevo era andare direttamente a Marrakesh. Quindi non vedo l’ora di correre di nuovo con questa grande macchina. Il tracciato di Marrakesh dovrebbe andarci bene, direi. Sarà un po’ di più una pista di potenza e sarà divertente andare a correre lì con il powertrain BMW”.

Foto: twitter.com/BMWMotorsport

L’unico membro del team a lasciare insoddisfatto l’Arabia Saudita è stato l’altro pilota Alexander Sims. Il pilota britannico, dopo aver mostrato un’ottima competitività durante i test, non si è confermato nella sua gara di debutto ed è assettato di riscatto, sapendo di poter contare su una vettura molto competitiva: “La prima gara è stata decente in termini di preparazione, quindi avremo la stessa procedura per il secondo appuntamento della season 5. Non vedo l’ora di correre a Marrakesh. Per me sarà di nuovo una gara di apprendimento dove cercherò di fare il miglior lavoro possibile. La squadra sta già facendo un ottimo lavoro, quindi cercherò di mantenere il passo che ho dimostrato nella prima gara e, si spera, che riuscirò a ottenere un buon risultato “.

Dakar 2019 | Nel Day 2 Walkner vince nelle moto, successo di Loeb tra le auto