Formula E | Anteprima Nissan

Proseguiamo con la presentazione dei team che da sabato prenderanno parte alla quinta stagione di Formula E. Nissan sarà la prima scuderia elettrica proveniente dal Giappone. Formula E Nissan Buemi

Nissan e.dams è pronta a dimostrare tutta la sua potenza con il campione di FE 2016, lo svizzero Sebastien Buemi e il suo nuovo compagno di squadra, il britannico Oliver Rowland, che disputò una gara in questa categoria nella stagione 2015-2016 per la Mahindra.

Come leader mondiale nelle vendite di auto elettriche, la casa costruttrice vuole dimostrare le capacità di Nissan Intelligent Mobility.
Avendo costruito la macchina elettrica più venduta al mondo – la Nissan LEAF – hanno avuto modo di sviluppare un pacchetto per correre in Formula E. La monoposto è stata presentata lo scorso 2 dicembre in Giappone al NISMO Festival, presso il circuito Fuji International Speedway, in seguito al lancio ufficiale del 30 novembre a Tokyo.

Michael Carcamo, direttore Nissan Motorsport: “Ci abbiamo impiegato molti anni e molti mesi per prepararci, ma ora siamo pronti a debuttare in pista. Abbiamo usato la nostra esperienza nella costruzione di macchine elettriche per costruire le monoposto e i dati che raccoglieremo in pista e nel corso della stagione, li useremo a beneficio dei clienti delle auto elettriche Nissan.”

Jean-Paul Driot, Nissan e.dams team principal: “Con i cambiamenti delle regole e l’upgrade della monoposto, si apre un nuovo capitolo per la Formula E. Nuove partnership, nuovo pacchetto elettrico e nuova chassis, stanno facendo molte pressioni sul nostro team, ma sono sfide stimolanti e siamo pronti a coglierle.”

Sebastien Buemi: “Crediamo di avere un buon passo gara, ma è difficile fare dei pronostici sulla prima gara. Non sappiamo ancora in che posizione saremo, ma in quanto pilota punto sempre a vincere. Anche la squadra punta al migliore risultato possibile, vedremo come ci qualificheremo.
Prima delle gare mi preparo facendo due giorni di simulatore, il lunedì e il martedì generalmente, il mercoledì parto per raggiungere la meta della gara. In questo modo ho poi altri due giorni per studiarmi il tracciato, ma solitamente so già quali sono i punti di frenata e come fare le curve. Tutto viene fatto al simulatore.”

Oliver Rowlans: “Sono davvero felice di fare parte del team Nissan e.dams. Non vedo l’ora di provare le nuove sfide che le gare e i miei avversari creano. I piloti fanno cose grandiose, sono pronto a fare altrettanto.
Ho gareggiato in categorie minori: Formula Renault, World Series di Renault e in Formula 2 e quando Nissan mi ha offerto questa possibilità, l’ho colta subito.”

Formula E | Il nuovo regolamento non piace ai campioni?

 

Lascia un voto

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.