Formula E | Anteprima Sanya E-Prix – Virgin Racing: “La costanza sarà la chiave”.

La Virgin Racing si avvicina all’E-Prix di Sanya in vetta ad entrambe le classifiche; il Team inglese ha 97 punti, 11 di vantaggio sull’Audi. Sam Bird conduce invece la classifica piloti con 54 punti.

Il contatto tra Bird e Lotterer a Marrakech che ha negato all’inglese la vittoria a seguito di una penalità di 5 secondi. Foto: Eurosport

Alle spalle il cinquantesimo E-Prix disputato a Hong Kong vinto da Edo Mortara, la Formula E fa tappa in Cina, a Sanya, per il sesto round stagionale. La Virgin Racing approda a Sanya davanti in entrambe le classifiche; Sam Bird con 54 punti precede D’Ambrosio a 53, Di Grassi e Mortara a 52. Sesto Robin Frijns a undici punti dal primato. Quasi cifra tonda nei costruttori per la Virgin con 97 punti; alle sue spalle Audi a 86 e Mahindra a 83.

Tuttavia, in un campionato imprevedibile come la Formula E bisogna essere veloci per evitare di cacciarsi in situazioni che potrebbero condizionare la lotta al titolo. Come afferma il Team Principal Sylvain Filippi, la costanza sarà la chiave per far bene fino alla fine della stagione:

“C’è ancora molta strada da fare in questo campionato e ci sono ancora molti punti in palio. Come team indipendente, abbiamo già raggiunto un enorme successo lavorando duro e analizzando costantemente ogni area migliorabile. I campionati non si vincono in un fine settimana, quindi la costanza sarà fondamentale  così come il fatto che entrambi i nostri piloti ottengano regolarmente punti. La fiducia è al massimo nel team mentre ci dirigiamo verso l’E-Prix di Sanya e speriamo di poter ottenere un altro gran risultato” ha dichiarato Filippi.

Le parole dei piloti

Sam Bird: “Dopo il ‘dramma’ dell’ultima gara, abbiamo avuto il tempo di riflettere e riorganizzarci come una squadra e ora siamo completamente concentrati sull’E-Prix di Sanya. La pista sembra bella e mi ricorda un po’ il circuito di Punta del Este con la sua location sulla spiaggia, quindi sarà interessante vedere come la superficie diventerà polverosa durante il fine settimana. È sempre bello correre in nuove posizioni e siamo entusiasti di farlo anche lì”.

Robin Frijns: “Abbiamo lavorato sodo al simulatore per prepararci a questo E-Prix, ma è sempre difficile sapere cosa aspettarsi fino a quando non esci in pista. Sicuramente il vento e la sabbia potrebbero rendere le condizioni della pista interessanti. Non vediamo l’ora di affrontare la sfida e ancora una volta proveremo a ottenere più punti possibili”.

Formula E | Sanya e-prix, missione podio per Mahindra

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.