Formula E | Anteprima Virgin Racing

Questo fine settimana avrà inizio la quinta stagione di Formula E. In pista troveremo diverse novità, prima fra tutte la nuova monoposto Gen2, con un Halo con i led e una batteria in grado di generare il doppio della potenza rispetto all’anno scorso (da 28 kWh a 54 kWh).

Inoltre anche i gran premi saranno prolungati a 45 minuti + un giro. Vedremo quindi differenti strategie e risultati variegati, con il FanBoost ampliato a 5 piloti, anziché 1, e l’Attack Mode, che aumenta la potenza massima da 200 km/h a 225 km/h per breve tempo e in determinati punti del tracciato.

Novità anche per Virgin Racing la quale ha venduto ulteriori quote a Envision Group. Dal punto di vista della line up, l’olandese Robin Frijns si unisce all’inglese Sam Bird, che è alla sua quinta stagione in Formula E col suddetto team. Il 31enne britannico ha corso tutti e 45 i gran premi col team Virgin, collezionando 7 vittorie e 15 podi e piazzandosi secondo fra i piloti che hanno ottenuto più punti in una sola stagione. Frijns non è nuovo nella categoria, fa il suo ritorno dopo due stagioni di assenza. Troveremo entrambi al volante della nuovissima Audi’s e-tron FE05.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Sam Bird: “Non mi sembra vero di stare per correre la mia 46esima gara in FE. Sono emozionato come lo ero 4 anni fa a Pechino, prima di;iniziare il capitolo in una nuova categoria completamente elettrica.
Il tema ha lavorato duramente a partire da quest’estate e nei test abbiamo potuto notare quanta più competitività ci sarà quest’anno, con tutte le nuove;novità portate in pista. Sarà una bella sfida e sia io, che il team e Robin, non vediamo l’ora di metterci al volante e mostrare cosa siamo in grado di fare.”

Robin Frijns: “Non vedo l’ora di ritornare in Formula E e correre la prima gara. Abbiamo lavorato un po’ al simulatore ultimamente e sembra sia andato tutto bene, anche i tempi ottenuti su ogni circuito. Sarà divertente per i fans, soprattutto per le novità di questa stagione.”

Sylvain Filippi, Amministratore delegato e direttore Envision Group: “Essendo un team ormai veterano, è emozionante competere con la nuova monoposto, che abbiamo visto sviluppare quest’estate, e con il nuovissimo format. Envision Group è contenta di partecipare e portare nuovi partners, uno ancora da annunciare. Speriamo di poter assistere ad un bel weekend ad al-Diriyah.”

Dopo il primo week-end di gara, ci sarà la prima sessione di test delle tre previste nel corso della stagione. Per il team guiderà Amna Al Qubaisi, la prima pilota saudita. La 18enne è la figlia di Khaled Al Qubaisi, il primo saudita a prendere parte alla 24 Ore di Le Mans.

E-Prix di Ad Diriyah | Orari, anteprima e dove vederlo in TV

 

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.