Formula E | Berlino E-Prix – Mahindra non nasconde le ambizioni: “Dobbiamo gestire al meglio le gomme e partire davanti”

Il team Mahindra punta a svoltare la stagione nel weekend di Formula E a Berlino, pista sulla quale il team indiano ha sempre fatto ottime prestazioni.

Formula E berlino mahindra
Credit: Mahindra Racing

L’ottava stagione di Formula E non è iniziata nel migliore dei modi per il piloti del team Mahindra. Finora, dopo sei gare, Oliver Rowland e Alexander Sims hanno ottenuto soltanto quattro punti e nella classifica dei costruttori sono in penultima posizione. A Berlino, nella doppia gara in cui si utilizzerà la configurazione tradizionale e l’inversa, il team indiano punta a svoltare la stagione, come sottolineato da Alexander Sims:

“Berlino è una pista interessante con caratteristiche uniche nel mondiale di Formula E, irregolare e abrasiva. Quindi sarà l’obiettivo principale di tutti far funzionare la gomma per il primo giro delle qualifiche. Le temperature più basse del solito che ci aspettiamo questa settimana dovrebbero aiutarci in questo senso, ma fino a quando non scenderemo in pista è difficile da sapere. Ho avuto abbastanza successo qui in passato e ho disputato delle belle gare, quindi come team Mahindra speriamo di poter continuare a sfruttare il nostro buon momento da Monaco e ottenere dei buoni risultati“.


Leggi anche: Formula E | Berlino E-Prix – Orari TV e anteprima della doppia tappa in Germania


Qualifica, la chiave del weekend

Il circuito di Berlino è ricavato all’interno del dismesso aeroporto di Tempelhof ed è caratterizzato da un asfalto molto abrasivo che era utile per lo stazionamento e le manovre di atterraggio e decollo. L’asfalto, quindi, crea un notevole degrado rispetto a tutti gli altri circuiti cittadini. Questo giocherà un ruolo chiave non solo per la gestione in gara ma soprattutto nei giri veloci in qualifica. Dilbagh Gill non nasconde le grandi ambizioni a Berlino del team Mahindra su una pista che da sempre la vede protagonista in Formula E:

“Berlino è un po’ come una seconda casa: come noi, fa parte della Formula E dalla prima stagione e ha ospitato il finale di stagione durante la pandemia del 2020. Abbiamo conquistato la pole position qui e ottenuto più podi, quindi è un posto in cui abbiamo dei bei ricordi. Questo fine settimana, dobbiamo far funzionare le gomme al meglio e assicurarci di raggiungere la fase a duelli in qualifica. Questo ci darà le migliori possibilità di ottenere risultati a punti nelle due gare”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter