Formula E | Berlino E-Prix: Rowland in pole, disastro nel Q1

Oliver Rowland ha conquistato la pole position all’E-Prix di Berlino, decimo round del Campionato FIA di ABB Formula E. Il resoconto delle qualifiche

Rowland Pole Berlino
Foto: FIA ABB Formula E (Twitter)

Qualifiche a gruppi

Gruppo 1: Da Costa, Vergne, Guenther, Di Grassi, Buemi, Evans                                                                                 Rowland

Gruppo 2: Lotterer, Vandoorne, Rowland, Bird, Sims, De Vries

Gruppo 3: Frijns, Mortara, D’Ambrosio, Abt, Massa, Lynn

Gruppo 4: Rast, Turvey, Mueller, Jani, Sette Camara, Blomqvist

Q1: Nessuno fuori alla bandiera verde. Evans è il primo a scendere in pista a 1:35 dalla fine, dietro di lui tutto il gruppo chiuso da Buemi. Di Grassi, Da Costa, Buemi e Vergne prendono bandiera a scacchi senza giri cronometrati, situazione molto simile al Q3 del GP d’Italia di Formula 1 dell’anno scorso. Gli unici due piloti a fare un tempo sono Guenther ed Evans, con il pilota della BMW più avanti della Jaguar di un solo millesimo

Q2: Ancora una volta si attende prima di scendere in pista. Di Grassi, del gruppo 1, è sotto investigazione per non essersi fermato in area tecnica. A 2:10 dalla bandiera a scacchi scendono in pista le vetture. Questa volta nessuno ha preso bandiera. Vandoorne e De Vries i due più lenti, subito fuori dalla Superpole

Q3: Come sempre nessuno è in pista dalla bandiera verde, ma Mortara e Massa sono i primi a scendere in pista quando mancano 2 minuti alla fine. Dietro di loro scendono in pista tutti gli altri. Nessuno prende bandiera, Lynn prende la pole position provvisoria, buttando fuori dalla Superpole il compagno di squadra D’Ambrosio

Q4: I piloti scendono in pista a 2 minuti dal termine. Il primo del gruppo a lasciare la corsia dei box è Tom Blomqvist, che sostituisce James Calado. Ed ecco che i piloti da cui non te l’aspetti si piazzano in Superpole: Rast, Blomqvist e Jani.

Superpole

Piloti che si contendono la pole position, in ordine di classifica, sono: Rast, Lynn, Frijns, Rowland, Blomqvist e Jani. Ordine di uscita come sempre inverso, con Jani che scenderà in pista per primo e Rast che chiuderà la Superpole.

Neel Jani è il primo a scendere in pista per il giro secco, e gira in 1:16.052. Tom Blomqvist è già in pista per il suo giro di lancio.

Blomqvist, al suo ritorno in Formula E al volante della Jaguar, gira in 1:16.529, più lento di Jani di 477 millesimi.

È il turno di Oliver Rowland, al volante della Nissan E.Dams, che gira in 1:15.955 e conquista la pole provvisoria con 97 millesimi di vantaggio su Jani.

Robin Frijns scende in pista per quarto, con un tempo di 1:16.004, piazzandosi in seconda posizione per 49 millesimi su Rowland.

Adesso tocca ad Alex Lynn girare in pista. 1:16.192 è il suo tempo, quarta posizione provvisoria per lui.

René Rast è l’ultimo pilota a scendere in pista. Quarto tempo per lui, 1:16.127. La pole position va dunque a Rowland che ha fatto segnare il giro più veloce della Superpole

Formula E | Berlino E-Prix – Orari TV del gran finale di stagione

mm

Beppe Dammacco

Appassionato di motori dalla nascita, tifoso della Ferrari fino al midollo, seguo F1, WRC, WEC, Formula E, MotoGP e SBK. Sogno di trasformare la mia passione per la scrittura giornalistica in un lavoro, nel frattempo scrivo per vari siti web