Formula E | BMW – Da Costa e Sims gettano all’aria una potenziale doppietta

Una gara dominata per la BMW fino a circa dieci minuti dalla fine. Sims attacca Da Costa dall’esterno, ma il portoghese chiude la porta andando dritto nel muro. Sims continua ma non va oltre il quarto posto.

L’EPrix di Marrakesh rappresentava una grossa opportunità per la BMW i Andretti Motorsport di replicare il risultato di Ad Diriyah. Tuttavia non è stato così; Da Costa ritirato e Sims quarto.

Marrakesh Da Costa Sims
Il ruota a ruota tra Sims e Da Costa in lotta per la vittoria. Risultato Da Costa out e Sims quarto. Foto: Eurosport

La qualifica è stata tutto sommato positiva: Da Costa terzo e Sims quinto. Allo start buono spunto di entrambi i piloti, che alla prima curva si trovano alle spalle di Bird, complice un contatto tra l’inglese della Virgin e Vergne, con il francese ad avere la peggio. Dunque Sims e Da Costa a sandwich tra le Virgin di Bird e Frijns.

A 30 minuti dalla fine, entrambe le BMW sorpassano Bird: bravissimo Da Costa a trovare il sorpasso con successo e Sims ad approfittare insieme al compagno di squadra portoghese.

Sims si fa vedere più volte, quando tenta l’attacco su Da Costa a nove minuti dal termine. Da Costa allunga la traiettoria e blocca le ruote, entrambi i piloti vanno lunghi e Da Costa va a muro; Sims riesce a continuare ma ha perso due posizioni a favore delle due Virgin. Safety Car per rimuovere l’auto del pilota numero 28. Scadono i minuti e resta un ultimo giro a disposizione per tentare il tutto per tutto, ma Sims non riesce ad attaccare Bird e deve accontentarsi del quarto posto.

Un incidente che BMW paga a caro prezzo. Le parole dei protagonisti

Incidente di gara quello che ha visto protagonisti Da Costa e Sims, ma che la BMW paga carissimo. Una doppietta che avrebbe regalato ben 43 punti fondamentali per il campionato costruttori. Tuttavia, la BMW è terza in classifica a parità di punti con la Mahindra e a sette punti dalla DS Techeetah; Da Costa scende di una posizione in classifica piloti, fermo a 28 punti – pari a Vergne – distande 12 punti dal vincitore della gara Jerome D’Ambrosio. Primi punti invece per Alexander Sims che è ottavo.

Sims Da Costa
Foto: BMW

“Vorrei scusarmi con tutta la squadra. Alex ha fatto un ottimo lavoro oggi. Ho tenuto duro quando ci siamo trovati ruota a ruota e ho bloccato entrambe le ruote anteriori ed è lì che ho sbagliato. Tutto ciò ha avuto conseguenze negative per me e per Alex. Avrei dovuto lasciarlo andare e accontentarmi del secondo posto.” dichiara Da Costa.

“Certo, è un vero peccato per l’intera squadra. La gara non sarebbe dovuta terminare così. Tutti noi impareremo da quello che è successo. Siamo tutti ben consapevoli che tali incidenti sono inaccettabili. Oggi ci è costato un risultato di uno-due.” continua Sims.

“Sfortunatamente, è stata una fine deludente per una giornata che ci aspettavamo terminasse diversamente.Il nostro passo gara è stato estremamente buono e un risultato su due sarebbe stato possibile. Purtroppo, le cose non sono andate così. Certo, siamo delusi, ma ne abbiamo discusso da squadra e ora guardiamo avanti. Abbiamo vinto insieme in Ad Diriyah. Non siamo riusciti a ripeterlo qui a Marrakesh e abbiamo perso insieme come squadra.” aggiunge Roger Griffiths, Team Principal.

 

Lascia un voto

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 14 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, diventare un giornalista sportivo.