Formula E | Cancellato l’E-Prix di Londra

Cancellato l’E-Prix di Londra, ultimo appuntamento stagionale del campionato di Formula E, per l’epidemia da Covid-19.

La Formula E ha dovuto cancellare anche l’E-Prix di Londra dopo Roma e Sanya. La comunicazione, inviata dalla Formula E a tutti i possessori di un biglietto per la gara, indica la decisione di cancellare l’E-Prix. La location scelta, il centro congressi ExCeL, è stata trasformata in un ospedale temporaneo per fronteggiare l’emergenza coronavirus, rendendo di fatto inutilizzabile l’area. In caso di nuova organizzazione dell’E-Prix britannico, l’evento sarà disputato a porte chiuse.

Il comunicato:

Date le circostanze e il tempo necessario per organizzare tutti i nostri eventi, la Formula E e la FIA hanno preso la decisione di cancellare l’E-Prix di Londra. Stiamo valutando la possibilità di ospitare una gara nel Regno Unito nel corso della stagione. Tuttavia, nelle attuali circostanze, questo evento potrebbe doversi svolgere a porte chiuse. La priorità del campionato è la salute e la sicurezza dei nostri tifosi, del personale, dei team, dei produttori, dei partner e dei piloti della Formula E, così come dei cittadini e dei residenti delle città in cui gareggiamo.”

Formula E Londra
Foto: FIA Formula E

L’E-Prix di Londra, che avrebbe dovuto chiudere il campionato 2020 con un doppio appuntamento, si sarebbe dovuto disputare intorno al Royal Victoria Dock, con una sezione indoor all’ExCeL. Si accorcia dunque ulteriormente il campionato di Formula E 2020, che perde anche il gran finale del 25 e 26 luglio, dopo il rinvio di molti appuntamenti (ultimo dei quali l’E-Prix di Berlino). Non ci resta che augurarci che l’epidemia possa finire al più presto per vedere nuovamente la Formula E.

Seguici sul nostro canale Telegram interamente dedicato alla Formula E!

Formula E | L’E-Prix di Roma rinnova per altre 5 stagioni!

mm

Beppe Dammacco

Appassionato di motori dalla nascita, tifoso della Ferrari fino al midollo, seguo F1, WRC, WEC, Formula E, MotoGP e SBK. Sogno di trasformare la mia passione per la scrittura giornalistica in un lavoro, nel frattempo scrivo per vari siti web