Formula E | Diriyah E-Prix – Audi: “Ora sappiamo di poter lottare per vincere”

Audi a Diriyah non ha raccolto ciò che sperava ma le prestazioni della nuova e-tron FE07 hanno stupito e convinto.

Audi Diriyah - Formula E
Audi e-tron FE07 #11 (Audi Sport ABT Schaeffler), Lucas di Grassi

A Diriyah Audi ha dimostrato che la nuova e-tron FE07 ha fatto fare al team un passo in avanti rispetto alla passata stagione. René Rast, in gara uno, è riuscito a dare battaglia a de Vries, Mortara ed Evans per la vittoria dell’ePrix. Il tedesco, qualificatosi 3°, è riuscito in gara a conquistare non solo il 4° posto ma anche il punto aggiuntivo per il giro veloce. Rast ha però dei rimpianti, alla fine della gara infatti il tedesco aveva a disposizione più energia di chi lo precedeva. Una gestione diversa avrebbe probabilmente fatto la differenza visto che il podio è sfuggito solo di qualche decimo. Prima gara totalmente diversa invece per Di Grassi che, partito nel gruppo 1, non è riuscito a fare una buona qualifica. Il brasiliano è comunque stato capace di recuperare in gara conquistando un 9° posto dopo essere partito 16°.

La seconda gara è invece stata difficile per entrambi i portacolori della casa tedesca. Di Grassi non è andato oltre la 15° posizione in qualifica, Rast invece la 19°. Le penalità hanno poi stravolto le gare dei due. Rast, finito a punti, si è ritrovato in 17° posizione dopo aver ricevuto due penalità. Una per non aver usato il secondo Attack Mode, l’altra per eccesso di velocità sotto FCY. Per Di Grassi invece le penalità sono state favorevoli, il campione della Season 3 è infatti riuscito a rientrare nella zona punti, 8°.


René Rast:

Alla fine è purtroppo ‘solo’ un quarto posto. Se qualcuno mi avesse detto prima che questo fine settimana avrei finito quarto, avrei firmato, ma era possibile fare di più dal terzo posto in griglia. Eravamo più veloci e avevamo più energia del leader. Penso che avrei potuto superarlo, ma poi sono uscite le safety car. Non ho potuto sfruttare i miei due Attack Mode. Alla fine avevo più energia, ma questo non mi ha aiutato perché tutti andavano al massimo. Quindi, molte cose sono andate contro di noi ma possiamo comunque essere contenti del quarto posto. Nella seconda qualifica purtroppo, Oliver Rowland ha guidato così lentamente che abbiamo finito il tempo alla fine. È stata molto dura. Naturalmente, la cosa più importante è che Alex ed Edo stiano bene dopo i loro brutti incidenti. Dopo le qualifiche, non c’era molto da fare. Tuttavia, stiamo sicuramente portando a casa la consapevolezza che abbiamo una macchina veloce e sappiamo di poter lottare per vincere in questa stagione”.

Lucas Di Grassi:

“Come previsto, (essere nel primo gruppo) è stato uno svantaggio molto grande, perché la pista diventava sempre più veloce. È stata una gara piuttosto solida e la macchina sembra davvero buona quest’anno. Invece gara due è stata pazzesca ma il mio risultato non è importante, visto il mega incidente che ha subito Alex Lynn. È bello sapere che sembrano stare bene”.

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!

Formula E | Pagelle Diriyah E-Prix: La prima notte

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.