Formula E | Diriyah E-Prix, vince Sims ed è doppietta BMW

Sims vince l’E-Prix di Diriyah, secondo round di questo doppio appuntamento inaugurale del campionato FIA di ABB Formula E, ed è doppietta BMW con Guenther secondo. Terzo Di Grassi

La pagina si aggiornerà automaticamente

Foto: FIA ABB Formula E (Facebook)

Amici di F1inGenerale, manca pochissimo al via di questo emozionante E-Prix di Diriyah, secondo appuntamento stagionale con la Formula E. Alexander Sims partirà anche oggi dalla pole, ma chissà se almeno oggi riuscirà a tagliare per primo il traguardo.

Le vetture sono già schierate in griglia di partenza. Ieri la gara è stata ricca di azione, vedremo se anche oggi sarà lo stesso. Circa tre minuti al via dell’E-Prix, prepariamoci all’azione!

Giro di formazione. Problemi per Jerome D’Ambrosio, la sua vettura è rimasta ferma in griglia di partenza!

Vetture di nuovo in griglia con il tradizionale burnout, vuota la casella di D’Ambrosio

Sale la musica. Semafori. Via! Buona partenza di Sims, rischio per Da Costa che scoda, ma supera Evans e conquista la quarta posizione. Grande vantaggio di Alex Sims già nel primo settore

-42:35 JEV ai box, ma riparte subito. Da capire cosa sia successo al campione del mondo in carica

-42:01 De Vries supera Ma Qing Hua, e Buemi fa segnare il giro più veloce. Vergne ha dovuto scontare uno stop/go per la sostituzione della batteria

-38:20 Hartley rischia di andare a muro, si allunga e poi recupera per fortuna la traiettoria

-37:11 Rischio per Di Grassi, che perde la posizione su Da Costa e blocca nel tentativo di mantenere la posizione

-33:25 Da Costa tampona Buemi, che si gira e perde posizioni. Grande rischio anche nel riprendere la posizione per Séb Buemi

-30:26 Abt penalizzato con drive through per le mappature, e investigazione per il contatto tra Buemi e Da Costa

-27:26 Bird a muro! Safety Car in pista.

-22:22 La Safety Car rientrerà in questo giro

-21:16 Bandiera verde. In molti vanno a prendere l’Attack Mode. Wehrlein ai box per sostituire il musetto

-19:34 C’è un detrito in pista, è un passaruota della vettura di Guenther

-18:41 Drive Through per Da Costa, per il tamponamento su Buemi

-17:45 10 secondi di penalità per Buemi, per rientro in pista pericoloso

-17:02 Safety Car! La vettura di Frijns si è intraversata ed è rimasta ferma in pista

-13:05 SC Drive Through per Massa, falsa partenza

-10:12 Bandiera verde, ma la vettura di Frijns è ancora lì e c’è una ruspa con uomini al lavoro! Full Course Yellow

-08:26 Bandiera verde. Qui si dovrebbe parlare ancora una volta della questione sicurezza in pista. Gravissimo errore della direzione gara, che ha fatto rientrare la vettura di sicurezza quando la pista non era ancora sicura

-07:06 Drive Through per Evans, per aver causato la collisione che ha costretto Bird al ritiro. Di Grassi supera Vandoorne ed è terzo, ora va all’attacco di Guenther

-05:12 La prima ripartenza è sotto investigazione, si è creato un gran caos nell’Activation Zone

-02:56 Di Grassi fa segnare il giro più veloce, cerca in tutti i modi di superare Guenther

-01:15 Massa sotto investigazione per aver superato il limite di velocità in pit lane

00:00 Scade il tempo. Ultimo giro

Bandiera a scacchi. Alexander Sims vince l’E-Prix di Diriyah. Doppietta BMW con Guenther secondo. Terzo Di Grassi, staccato nel finale dalla BMW che lo precedeva. Drive Through a fine gara per Lotterer, per un sorpasso in regime di Safety Car

Finisce dunque questo doppio appuntamento di Diriyah, con la vittoria di Alexander Sims. La Formula E si prende una pausa, per poi tornare il 18 gennaio con l’E-Prix di Santiago del Cile. Noi vi lasciamo con la classifica finale di questo E-Prix ricco di colpi di scena. Grazie per aver scelto di seguire con noi questa gara, restate sintonizzati sulle pagine di questo sito per tutti gli aggiornamenti sulla Formula E e non solo. Ciao, alla prossima!

Formula E | Diriyah E-Prix, terza pole di fila per Sims

mm

Beppe Dammacco

Appassionato di motori dalla nascita, tifoso della Ferrari fino al midollo, seguo F1, WRC, WEC, Formula E, MotoGP e SBK. Sogno di trasformare la mia passione per la scrittura giornalistica in un lavoro, nel frattempo scrivo per vari siti web