Formula E | E-Prix di casa per la Techeetah a Sanya

Momento difficile per la Techeetah che punta ad una vittoria a casa propria dopo la delusione di Hong Kong. Le parole dei piloti prima di affrontare l’E-Prix.

Techeetah Sanya
Foto: Techeetah/Facebook

Non c’è cornice migliore per la Techeetah per dare una svolta alla stagione, se non in casa propria dove si lavora per creare un ambiente migliore. Infatti, Sanya si trova sull’isola Hainan, la quale si è impegnata per essere la prima provincia meridionale della Cina a eliminare completamente le auto a combustibili fossili entro il 2030, rendendo particolarmente significativa la presenza della Formula E nella provincia.

Tanto divertimento per André Lotterer e Jean-Eric Vergne al parco acquatico Atlantis Sanya per celebrare l’accordo di sponsorizzazione arrivato la scorsa settimana e ma soprattutto per divertirsi un po’ prima che si abbassi la visiera.

29 punti per Lotterer, 28 per Vergne danno un totale di 57 punti. Il bottino della Techeetah non porta oltre il sesto posto in classifica la scuderia cinese a 40 punti dalla Virgin Racing al primo posto.

Jean-Eric Vergne: “Ancora una volta, ho avuto un incidente che ha compromesso l’E-Prix di Hong Kong; sembra proprio impossibile dare una svolta alla stagione. Due incidenti nel giro di due giri non è una cosa così bella, quindi faremo tutto il possibile per avere un buon E-Prix a Sanya. È tempo di trasformare questa sfortuna in fortuna e sarebbe bello fare questo già dal nostro E-Prix di casa”.

André Lotterer: “Sebbene Hong Kong fosse più che deludente, ora me lo sono lasciato alle spalle. Ci concentriamo nuovamente sulla prossima gara e sono più che mai voglioso di ottenere quella vittoria. Il layout di Sanya presenta una combinazione unica di curve molto strette nel settore due a velocità media, combinati con una configurazione opposta nei settori uno e tre. Se riuscirò a vincere in casa questa settimana sarebbe incredibile”.

Formula E | Anteprima Sanya E-Prix – Virgin Racing: “La costanza sarà la chiave”.

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.