Formula E | E-prix Pairigi: vince Frijns ed è il nuovo leader in campionato

Frijns vince un e-prix ricco di colpi di scena, caratterizzato da pioggia, grandine e incidenti. E’ l’ottavo vincitre diverso in otto gare. Lotterer è il nuovo leader in campionato.

Techeetah Lotterer
Foto: Techeetah

Pre-gara e-prix di Parigi

E’ una prima fila tutta Nissan quella dell’e-prix di Parigi. Pascal Wehrlein con la Mahindra era stato il più veloce nelle qualifiche, ma è stato penalizzato per un’irregolarità nella pressione delle gomme. Sarà quindi Oliver Rowland a partire dalla pole position, davanti al compagno di squadra Sebastian Buemi. La seconda fila è occupata da Frijns e Felipe Massa. Nessuno dei primi quattro in griglia ha ancora vinto questa stagione.

A Parigi il meteo è mutevole, con il forte vento che alterna sole a momenti di forte pioggia.  Ricordiamo che in caso di pista bagnata non è prevista una mescola specifica da pioggia. Le gomme delle Formula E infatti, realizzate dalla Michelin, sono uniche sia per l’asciutto che per il bagnato. Al momento splende il sole sopra il circuito Les-Invalides di Parigi, ma sono visibili dei nuvoloni minacciosi in cielo.

La partenza avviene lanciata per evitare problemi legati all’asfalto umido. Tutto regolare nelle prime curve, con i primi che conservano le proprie posizioni.

43:10. Primo colpo di scena! Il leader della corsa Rowland va lungo in frenata e finisce contro il muro. Buemi è il nuovo leader della corsa.

La gara prosegue senza che sia necessaria una sospensione, con Lotterer è minaccioso alle spalle di Gunther.

40.00 Buemi non riesce a scappare ed è tallonato da Frijns e Massa.

38:30. Frijns è il primo tra quelli davanti ad attivare l’attack mode, seguito al giro successivo da Massa.

37:00. Contatto tra Frijns e Buemi mentre il pilota Nissan stava entrando nell’activation zone, fortunatamente senza conseguenze.

35:00 La classifica dopo i primi dieci minuti di gara.

Foto: Live timing formula e

33:00 Lotterer sopravanza in pochi minuti sia Gunther che Massa, ma arriva anche il secondo colpo di scena: la seconda Nissan, quella di Buemi, che era in testa alla gara, è entrato misteriosamente in pit lane. Ora Frijns conduce la gara, seguito da Lotterer e Massa.

30:00 Buemi è rientrato per sostituire lo posteriore destra, probabilmente forata in seguito alla toccata con Frijns. Abt scavalca Massa ed è terzo, ma inizia a piovere sul tracciato parigino.

La pioggia intensifica

28:30 Diluvia adesso a Parigi, con anche della grandine! Frijns è sempre leader, ma ha l’ala danneggiata per il contatto con Buemi. Vergne è risalito fino al decimo posto seguito da Bird, Da Costa e D’Ambrosio.

27:20. La direzione di gara impone il regime di full course yellow per la forte grandine.

26:00. Le due Nissan sono ancora in gara, ma in fondo al gruppo. Buemi è sotto investigazione per eccesso di velocità in pit lane, così come D’Ambrosio per un uso improprio dell’attack mode.

24:00. Approfittiamo del FCY per riepilogare i primi cinque. Frijns, Lotterer, Abt, Massa e Gunther. Intanto viene rimossa la FCY e si riparte!

22:30  Succede di tutto in pista, tra sorpassi e sportellate. Vergne sale ottavo, Dillmann rallenta dopo aver urtato il muro e Evans è fermo ai box.

21:00. Viene esposta di nuovo la Full course Yellow. Da Costa finisce a muro dopo essere stato speronato da Rowland ed è costretto al ritiro, ma le uscite di pista e gli incidenti sono davvero tanti.

18:20 Vandoorne è costretto al ritiro.

15:00 Viene rimossa la FCY. Questa la classifica attuale.

Foto: Live Timing Formula E

14:00 Testacoda di Massa che perde la posizione su Di Grassi, ora quarto. Drive through invece per Buemi. La pioggia è notevolmente diminuita di intensità.

12:00 Lotterer (2°) ha 4 secondi di ritardo da Frijns, leader della corsa, ma è più veloce.

Un finale pieno di neutralizzazioni

11:00 Altra full course yellow: questa volta Mortara e Lynn sono finiti a muro e sono costretti al ritiro. Massa invece retrocede dodicesimo dopo essere stato spinto nella via di fuga da una Nio.

9:00 Esce il sole, ma la pista resta bagnata. Viene mandata in pista la safety car che ricompatta il gruppo in vista dei minuti finali.  I primi dieci ora sono: Frijns, Lotterer, Abt, Di Grassi, Gunther, Vergne, Da Costa, D’Ambrosio, Paffet e Lopez.

5:00 I commissari non sembrano in grado di recuperare in tempo le due vetture. Vediamo se si finirà sotto safety car, se verrà data bandiera rossa o se la pista verrà liberata in tempo.

2:50: La safety car rientra al termine di questo giro.

1:00 D’Ambrosio a muro e vengono esposte le bandiere gialle.

0:00 Full Course Yellow. Probabilmente si finirà sotto il regime di gara neutralizzata.

Bandiera a scacchi! Viene data bandiera verde a poche curve dalla fine, ma il risultato non cambia. Frijns vince davanti a Lotterer e Abt. Incredibile come il leader del mondiale D’Ambrosio sia andato a muro a un minuto dalla fine.

Foto: Live timing formula e

Con la classifica finale termina questa cronaca in diretta dell’e-prix di Parigi. Rimanete connessi con F1ingenerale per le interviste post gara, le pagelle e le classifiche di campionato aggiornate.

Formula E | Qualifiche E-Prix Parigi – Seconda Pole Position stagionale per Pascal Wehrlein

 

mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Lavoro nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.