Formula E | Ford interessata ad entrare nel campionato elettrico

Al termine della stagione 2019 Ford terminerà il programma Ford GT nel WEC e IMSA e i vertici del costruttore americano stanno valutando cosa fare in futuro.Tra le ipotesi spunta l’ingresso in Formula E. Ford Formula E

I contatti tra il costruttore americano e il circus elettrico vanno avanti da circa un anno e la firma sembra essere vicina. MarkRushbrook, responsabile globale di Ford Performance Motorsports, ha commentato così l’ipotesi presa in considerazione:

“Abbiamo guardato molto attentamente il 2018 attraverso tutte le varie angolazioni per capire quali sono le opzioni per il motorsport elettrico sia esso ibrido o elettrico. Dato che il nostro programma è per le auto stradali siamo molto interessati ad aggiungere una forma elettrica di motorsport nel prossimo futuro. Continuiamo a studiare tutte o la maggior parte di queste opzioni e sospetto che prenderemo delle decisioni all’inizio del 19″. [Credit: motorsport.com ]

Il campionato di Formula E nella stagione VI si arricchirà con l’arrivo della Porsche che ha già annunciato il suo primo pilota. Con l’ingresso della Porsche la griglia di partenza della Formula E vedrà 24 vetture. Tuttavia ciò non sembra spaventare Ford che potrebbe, a detta di Rushbrook, portare avanti una collaborazione con un altro team (i vertici della casa di Dearborn hanno avuto modo di discutere con la Dragon Racing).
Infatti Ford non è nella lista dei produttori omologati e per esserlo nella stagione VII dovrebbe stringere una partnership e registrarsi  entro la fine del mese corrente.

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

Attualmente Ford è impegnata nel mondiale WEC e IMSA con la Ford GT; lo stesso Rushbrook ha escluso l’interessamento ai nuovi regolamenti hypercar per la stagione 2020-2021 a causa dei costi elevati. Tuttavia spera in un regolamento che possa accomunare WEC e IMSA.

Rushbrook però non ha escluso un ingresso in IMSA nella categoria DPi sebbene i regolamenti in vigore fino al 2021 non consentano l’utilizzo di tecnologia ibrida:

“Direi che la categoria DPi è sul tavolo delle scelte e parte di esso è guidato dal budget necessario. Mentre DPi non ha tecnologia ibrida al giorno d’oggi, non posso dire che non lo sarà in futuro.” [Credit:motorsport.com ]


Dakar 2019 | Stravolgimento di classifica nel Day 3, vincono la terza tappa De Soultrait e Peterhansel

Condividi
Disqus Comments Loading...

Articoli Recenti

WTCR | Calendario 2020: si corre solo in Europa, ultimo round in Italia!

Ufficializzato il calendario rivisto del mondiale turismo 2020: 16 le gare che si svolgeranno su 6 diversi tracciati europei. Gran…

2 ore fa

F1| Dalla Germania: Toto Wolff lascerà l’incarico di team principal della Mercedes al termine del 2020

Daimler sta riorganizzando i piani della struttura proteggendo i posti di lavoro a Brackley. Toto Wolff annuncerà il suo ritiro…

2 ore fa

F1 | Nuovo vice progettista in Mercedes, è un ingegnere licenziato dalla Ferrari nel 2019

Dopo Aldo Costa, James Allison e il motorista Lorenzo Sassi, si allunga la lista degli ingegneri e progettisti costretti a…

11 ore fa

Now more than ever, professional racing drivers need to unionise

There have been countless remarks triggered by the Daniel Abt case in the world of motorsport. If press and fans…

16 ore fa

Ora più che mai, i piloti professionisti hanno bisogno di un sindacato

Sono state mille le riflessioni scatenate dal caso Daniel Abt nel mondo del motorsport. Se il mondo della stampa e…

17 ore fa

F1 | UFFICIALE- Cancellato il Gp di Olanda, si correrà nel 2021

La gara nel nuovo tracciato di Zandvoort era stato rimandata nella speranza che si riuscisse a trovare posto nel calendario…

19 ore fa

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.