Formula E | Frijns operato in Messico: “Presto per dire quando tornerò”

Robin Frijns è stato operato in Messico dopo la frattura della mano e del polso sinistro rimediata nel primo E-Prix stagionale di Formula E. La sua presenza a Diriyah è in dubbio.

Formula E - Robin Frijns- ABT Cupra - Messico E-Prix
Robin Frijns è in dubbio per l’E-Prix di Diriyah dopo l’incidente in Messico, prima gara stagionale della Formula E – Foto: ABT Motorsport

La Season 9 di Formula E non è iniziata come il team ABT e Robin Frijns si aspettavano. Nel corso del primo giro dell’E-Prix del Messico, prima tappa stagionale, il pilota olandese si è dovuto ritirare a causa di un contatto. Frijns, partito 19°, seguiva la Nissan di Norman Nato nel tratto di curva 9, 10, 11. Proprio alla chicane i due sono andati a contatto con la vettura n.4 che ha colpito la n.17 nel posteriore. Frijns ha concluso quindi la sua corsa nel muro andando a riportare nell’incidente una frattura della mano e del polso sinistro.


Leggi anche: Formula E | Messico E-Prix 2023 – Classifica piloti e team [Round 1/16]


Il pilota di Maastricht, come comunicato dal team ABT, si è sottoposto ad un intervento chirurgico a Città del Messico. I tempi di recupero non sono chiari con il calendario di Formula E che non gioca a favore del pilota e di ABT, Diriyah è il 27 – 28 gennaio. Se Robin Frijns non dovesse riuscire a partecipare al primo double event della stagione, ABT dovrebbe iniziare la ricerca di un sostituto. Il team tedesco non ha comunicato eventuali piloti di riserva per la stagione ma in qualità di cliente Mahindra, come riportato da The Race, un’opzione potrebbe essere affidarsi a Jehan Daruvala. Il pilota indiano non ha però nessuna esperienza in Formula E. Un’altra alternativa potrebbe essere Kelvin van der Linde, già pilota ABT nel DTM, e con alle spalle un test nella serie elettrica a Marrakesh, nei rookie test del 2020.


Lo stesso Frijns, tramite social, ha fornito un aggiornamento post operatorio e sui prossimi passi per il recupero: “Piccolo aggiornamento: purtroppo ho subito la frattura della mano e del polso. Ho subito un’operazione di 5 ore perché la mano era fratturata in più punti. Presto tornerò a casa e inizierò il mio recupero. È presto per dire quando tornerò ma tornerò presto! Volevo ringraziare il team medico della Formula E per il grande lavoro svolto e il mio team per il supporto. Grazie per i messaggi che ho ricevuto da tutti! Non potrò mai ringraziare tuti abbastanza per il supporto. Tornerò.”

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.