Formula E | Londra E-Prix – Ottimismo in casa Mahindra: “Qualifica fondamentale, ma abbiamo dimostrato che è il nostro punto forte”

Mahindra si prepara all’E-Prix di Londra con la voglia di rifarsi dopo un weekend a New York che ha lasciato i piloti con l’amaro in bocca. Per il team sarà cruciale fare bene in qualifica e il Team Principal non nasconde il desiderio di vedere i suoi piloti sul podio

londra E-Prix Mahindra
Alessandro P. per F1inGenerale

Mahindra vuole dare il meglio di sé all’E-Prix di Londra e spera di ottenere quanti più punti possibili. Alexander Sims non vede l’ora di correre nel cuore di Londra e su un circuito diverso dai soliti.

“Questo sarà un circuito piuttosto diverso dalla maggior parte dei circuiti su cui siamo abituati a correre e ci; aspettiamo che sia una gara in cui la gestione dell’energia non sarà poi così cruciale. Ha rettilinei piuttosto brevi e molti tratti tecnici, che saranno impegnativi in termini di qualifiche: un giro pulito sarà molto importante. Mi sembra ancora un po’ surreale che correremo a Londra; sarà bello correre nel cuore di questa città.”

Alex Lynn è ottimista in vista del weekend nella sua città natale e punta tutto sulla qualifica, in cui solitamente Mahindra riesce a ottenere bei risultati: “Sarà un weekend davvero unico per la Formula E. La pista è stretta e tortuosa e presenta diverse curve e, per la prima volta, correremo su una pista che è sia indoor che outdoor. Le qualifiche saranno fondamentali per questa gara, ma abbiamo dimostrato che è un nostro punto di forza. Sono stato cinque volte in Super Pole e per otto volte mi sono qualificato in top 10. Sarà speciale correre per la prima volta nella mia città natale e ne sono davvero entusiasta, non vedo l’ora di scendere in pista a Londra”.

Anche il Team Principal Dilbagh Gill è carico in vista del fine settimana londinese e non nasconde la sua ambizione per il podio: “L’ExCel di Londra è una pista completamente nuova per tutti noi ed è anche l’unica sia indoor che outdoor. È fantastico tornare a Londra: l’ultima volta che abbiamo corso nella capitale del Regno Unito era la gara finale della seconda stagione di FE, a Battersea. Il nostro obiettivo è fare un bel weekend, sperando di poter tornare sul podio, soprattutto perché questa è la gara di casa di entrambi i nostri piloti”.

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.