Formula E | Massa: “Passare dalla F1 alla Formula E non è affatto semplice”

Felipe Massa spiega le difficoltà di adattamento incontrate nel passaggio dalla Formula 1 alla categoria 100% elettrica.

Foto: twitter.com/venturife

Due gare, zero punti. Felipe Massa sperava certamente in un inizio migliore della sua nuova carriera in Formula E. Difficoltà dovute soprattutto ad una monoposto, la Venturi, che sta dimostrando di non essere certamente fra le migliori.

Il vice campione del mondo 2008 di Formula 1 ha provato comunque a metterci una pezza per cercare di ottenere i migliori risultati possibili.

Nella prima gara di Riad il brasiliano, partito dodicesimo, era riuscito a risalire fino all’ottavo posto prima di ricevere ben tre penalità che lo hanno relegato in diciassettesima posizione.

A Marrakech invece la gara si è trasformata in un vero e proprio calvario, che lo ha visto indietreggiare dall’undicesima posizione in cui si trovava nei primi giri fino alla diciottesima finale.




Foto: twitter.com/venturife

Il 37enne di San Paolo ha provato a spiegare le difficoltà incontrate nell’approccio alla serie elettrica: “Non è facile. Ci sono molte cose che devi cambiare, soprattutto se sei abituato a guidare una Formula 1. Ho fatto alcuni test, sto ragionando passo per passo e sto capendo come sono le procedure d in Formula E”.

“Ci sono molte aree differenti. Soprattutto in gara devi ragionare in una certa maniera, in qualifica in un’altra perché hai più potenza soltanto per un giro. Ribadisco, ci sono molte cose diverse. Tra queste anche i circuiti: cittadini, molto stretti e con bassa aderenza”.

L’ex pilota della Ferrari non perde comunque la voglia di imparare, in una categoria per lui completamente nuova: “Ho molto da imparare, ma con la fiducia posso fare le cose nel modo giusto”.

Formula E | Un errore di strategia dietro al disastro BMW