Formula E | Messico E-Prix – BMW a caccia della terza vittoria stagionale

Dopo un inizio di stagione al di là delle aspettative, il team BMW punta ad ottenere la terza vittoria in Formula E a Città del Messico.

Formula E BMW
Credit: BMW I Andretti Team

Il team BMW ha cominciato la stagione di Formula E mostrando fin da subito un grande passo gara con entrambi i piloti. Alexander Sims, in particolare, aveva cominciato con una pole position a Diriyah, bissata poi dalla prima vittoria in Formula E.

Maximilian Guenther, nuovo ingresso in casa BMW, dopo la stagione alterna con Geox Dragon Racing, ha dimostrato le sue qualità, ossia di essere un pilota veloce sebbene non abbia la stessa esperienza del compagno di squadra.

Il risultato è stato vedere la casa dell’elica ottenere già due vittorie su tre gare e con entrambi i piloti. Viene naturale da pensare che le aspettative a Monaco di Baviera non possano che essere elevate. Dopo tutto BMW è leader nella classifica dei costruttori.

La tappa messicana cela però le sue insidie; elevata altitudine ed alte temperature saranno cruciali per il weekend. Bisogna considerare infatti che per il regolamento entrambi i piloti BMW scenderanno in pista nel gruppo 1 delle qualifiche e questo potrebbe riservare qualche sorpresa, come evidenziato dal team principal Roger Griffiths:

”Le due vittorie non ci hanno dato modo di rilassarci. Abbiamo lavorato su tutti gli aspetti e sappiamo che il podio è alla nostra portata. D’altra parte dobbiamo tenere conto che siamo nel gruppo 1 della qualifica ma siamo ottimisti sul risultato finale, ossia avere entrambi i piloti a punti.”

La pista del Messico di quest’anno ha subito un cambiamento per migliorare lo spettacolo in pista e anche per questioni di sicurezza. Tuttavia questo potrebbe influire sulla gestione dell’energia come sottolineato da Sims:

”Mi aspetto che la gestione dell’energia abbia un ruolo ancora più cruciale rispetto allo scorso anno, ma abbiamo un buon pacchetto e una grande squadra. Non possiamo distrarci perchè in Formula E tutto può cambiare rapidamente.”

Maximilian Guenther invece ha posto l’attenzione sulle difficoltà delle alte temperature, tipiche del circuito messicano:

”Siamo ad un’altitudine di oltre 2000 metri e questo influenzerà molto il sistema di raffreddamento. È una delle poche piste che non è un cittadino con un carreggiata molto larga e non molto accindentata. Possiamo quindi sfruttare tutta l’energia sui lunghi rettilinei.”

🔵Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news di questo campionato! 🔵

Seguici anche su Instagram: @F1inGenerale.

Formula E | Messico E-Prix – Audi mira alla quarta vittoria di fila in terra messicana