Formula E | Messico E-Prix – Maserati sfiora la zona punti con Guenther: “Abbiamo avuto difficoltà a portare le gomme in temperatura”

Tanta attesa per il debutto di Maserati in Formula E nella gara del Messico. Tuttavia il weekend di Mortara e Guenther non è stato dei migliori.

maserati formula e messico
Edoardo Mortara con la Maserati, al debutto in Formula E, non è riuscito a concludere la gara in Messico a causa di un testacoda in curva 1, Credit: Maserati Press

La prima gara di Formula E della stagione 2023 in Messico ha tolto l‘attesa sulle nuove vetture di terza generazione. Vetture più potenti e con un design futuristico hanno inaugurato una nuova era del mondiale elettrico. Tra le tante novità al via della nona stagione il debutto di Maserati che ha preso il posto di Venturi. La casa del tridente si è affidata all’esperienza di Edoardo Mortara e Maximilian Guenther.

Le premesse per un ottimo weekend in Messico c’erano tutte dopo che entrambi i piloti avevano mostrato ottimi tempi nei test prestagionali a Valencia. Tuttavia le due Maserati hanno faticato e non poco fin dalle qualifiche con Mortara in sedicesima posizione e Guenther diciassettesimo.


Leggi anche: Formula E | Messico E-Prix – McLaren sfiora il podio con una solida prestazione, Hughes: “È stato un ottimo esordio”


In gara Mortara ha avuto un ottimo spunto e ha provato a rimontare ma i vari incidenti hanno interrotto la gara più volte con le varie safety car. Al giro 18 il #48 è arrivato troppo veloce in curva 1 e ha perso il controllo della vettura finendo in barriera.


Questo fine settimana non è stato il migliore, ha commentato Edoardo Mortara. Dopo il passo che avevamo a Valencia, ho avuto difficoltà a trovare un buon ritmo con la macchina, soprattutto sul giro singolo. Sono riuscito a rimontare in gara e fino al ritiro, penso che fossimo in una buona posizione, soprattutto con il nostro ritmo e dal lato dell’energia.”

D’altra parte Guenther con un’ottima strategia dell’Attack Mode è riuscito a portarsi a ridosso della zona punti, superando Jean-Eric Vergne con la DS Penske nell’ultimo giro per finire 11°.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter