Formula E | New York E-Prix – Nissan: “Non siamo ancora dove vogliamo essere”

Nissan e.dams arriva all’E-Prix di New York dopo gli ottimi risultati conquistati con Oliver Rowland in Messico.

Nissan e.dams - Oliver Rowland - Formula E
Foto: Nismo Twitter

La Formula E si avvicina al finale di stagione con l’E-Prix di New York e Nissan è intenzionata ad essere una delle protagoniste. Nello scorso E-Prix Oliver Rowland ha dimostrato la bontà della nuova auto riuscendo a conquistare una pole e un podio. Ancora in difficoltà Buemi. Il campione della Season 2, prima del contatto con una Jaguar, si trovava in lotta nella zona punti, cosa che in questa annata non gli è riuscita frequentemente. Per lo svizzero questa è la stagione più difficile nella categoria e, nonostante qualche miglioramento, la luce in fondo al tunnel sembra ancora lontana. Questo E-Prix potrebbe però segnare il punto di svolta. Nella Season 5 infatti Buemi ha conquistato una pole, una vittoria e un podio che gli hanno permesso di raggiungere il secondo posto in campionato. Rowland in quella edizione conquistò solo un 14° e 6° posto ma era ancora la sua prima stagione nella categoria. Ora il pilota inglese, al centro del mercato piloti, è uno di quelli da tenere d’occhio con molta attenzione.


Leggi anche: Formula E | New York E-Prix – Audi: “Pista che non perdona errori, lotteremo per ogni punto”


 

Tommaso Volpe, direttore globale di Nissan Motorsports:

“Arriviamo nella bellissima New York City con un forte slancio dal Messico. La pole e il podio di Rowland ci mostrano che abbiamo la velocità e l’efficienza di cui abbiamo bisogno grazie al nostro nuovo powertrain Nissan Gen2, quindi dobbiamo continuare a sfruttare le nostre prestazioni a Puebla qui a New York. Il nostro powertrain Gen2 è il risultato di una continua collaborazione trasversale tra i nostri ingegneri di auto stradali e di Formula E. I progressi che facciamo in Formula E aiutano a guidare lo sviluppo dei nostri futuri veicoli elettrici su strada.”

Oliver Rowland:

È stato fantastico ottenere il primo podio e la prima pole della Season 7 in Messico, sembra che stiamo iniziando a guadagnare velocità e fiducia ad ogni gara. Il nostro nuovo powertrain Nissan Gen2 è chiaramente veloce, e sto lavorando bene con la macchina e i miei ingegneri. Dobbiamo solo assicurarci che la nostra costanza corrisponda al nostro ritmo e i risultati arriveranno. Sono davvero entusiasta di correre di nuovo a New York City”.

Sébastien Buemi:

La mia P7 in qualifica in Messico mostra qualche miglioramento nel nostro passo, ma i risultati in gara non sono quello che vorremmo o ci aspetteremmo. Sto lavorando duramente con la squadra e i miei ingegneri per capire come sbloccare le prestazioni che sappiamo che la macchina ha, e userò tutta la mia esperienza e la conoscenza di questa grande pista di Brooklyn per ottenere dei punti questo fine settimana.”

Olivier Driot, co-responsabile del team:

“Il nostro risultato in Messico mette la squadra sulla giusta strada per New York, ma non siamo ancora dove vogliamo essere. La vittoria di Seb qui nella quinta stagione ci ispira a spingere ancora di più per ottenere migliori prestazioni di squadra di cui sappiamo che sia i nostri piloti che le nostre auto sono capaci”.

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!

Seguici anche sui social: InstagramFacebookTwitter

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.