Formula E | New York E-prix, Venturi: Massa e Mortara ansiosi di tornare in pista

La Venturi si appresta a concludere a New York una stagione di alti e bassi, con l’obiettivo del sesto posto nella classifica costruttori.

Venturi New York
Foto: Autosport

La Venturi arriva a New York occupando il settimo posto nella classifica costruttori. La squadra monegasca si trova così davanti ad un altro costruttore quale la Jaguar. La team principal Susie Wolff però ha apertamente dichiarato di voler conquistare il sesto posto assoluto, attualmente occupato dalla BMW.
Il round di New York potrebbe quindi consacrare la Venturi nella metà alta della classifica o relegarla nelle retrovie. A prescindere dalla posizione finale in campionato comunque, la stagione ha regalato diverse soddisfazioni al team, con la prima vittoria conquistata a Honk Kong con Mortara e altri due podi, in Messico sempre con Mortara e nella gara di casa a Montecarlo con Felipe Massa.
Ecco quindi le dichiarazioni dei protagonisti alla vigilia del finale di stagione.

Edoardo Mortara

“Dobbiamo evitare di avere problemi tecnici e commettere errori a New York, soprattutto a causa della mia penalità di cinque posizioni sulla griglia per la gara di sabato (conseguenza del contatto non intenzionale con Alexander Sims durante la gara di Berna), per cui dovrò rimontare e per farlo dovrò commettere meno errori possibili. Se tutto va bene, penso che siamo in grado di fare grandi cose a New York e non vedo l’ora di tornare in pista”.

Felipe Massa

“Non vedo l’ora di competere in queste due gare finali. All’inizio del weekend dovremo conoscere il tracciato così da poter raggiungere velocemente il punto dove possiamo dare il meglio di noi. Poi, come sempre in Formula E, dovremo prestare particolare attenzione alle sessioni di qualifica e trovare il giusto ritmo durante la gara per chiudere in maniera fantastica la nostra stagione”.

Susie Wolff

“La stagione non è in nessun modo ancora finita, abbiamo ancora tanto lavoro da fare e voglio solo mantenere la nostra concentrazione sulla prossima sfida. Dobbiamo migliorare la nostra prestazione dalle ultime due gare. Il nostro obiettivo principale a New York è molto chiaro: più punti e una migliore posizione finale in campionato”.

Seguici anche su Telegram

Formula E | Il gran finale: anteprima e orari del New York E-Prix

mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Ho lavorato nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.