Formula E | Nissan e.dams: i fratelli Driot succedono al padre Jean Paul nella guida del team

Dopo la scomparsa di Jean Paul Driot, i figli Gregory ed Oliver guideranno il team Nissan e.dams nella nuova stagione.

Sébastien Buemi - Nissan e.dams
Foto: Nissan e.dams

Cambio ai vertici in casa Nissan e.dams: Gregory e Olivier Driot saranno i nuovi team principals. I due fratelli succedono quindi al padre Jean Paul Driot, fondatore della scuderia, scomparso pochi mesi fa. Sotto la guida di Jean Paul, il team e.dams ha conquistato tre titoli costruttori e un titolo piloti con Renault prima di passare sotto le insegne della Nissan.

Queste le dichiarazioni di Gregory Driot alla vigilia dei test prestagionali:

“E’ stato un periodo di transizione tra le due stagioni molto impegnativo. Olivier ed io ci approcciamo alla stagione sei con il cuore triste per il fatto che il fondatore del nostro team e padre Jean-Paul non sia più con noi, ma l’intero team è pronto a continuare con lo stesso spirito combattivo che ha creato e.dams”

Nissan disputerà i test di Valencia con una livrea provvisoria. La presentazione ufficiale della vettura infatti è prevista per il 22 ottobre in Giappone. La squadra ha conquistato il quarto posto nella classifica costruttori nella season 5 e il secondo posto con Buemi nel campionato piloti.

Tante sfide per i fratelli Driot

Tra le nuove sfide per la prossima stagione vi sono la gestione delle batterie, rivelatasi un tallone d’Achille per il team nel 2019, e il nuovo motore. Nissan infatti ha dovuto abbandonare la precedente configurazione del powertrain con il doppio propulsore elettrico per motivi regolamentari.

Queste le parole di Michael Carcamo, direttore dei programmi motorsport Nissan:

“Eravamo emozionati per quello che abbiamo raggiunto nella stagione cinque, sia in pista che fuori […]. Abbiamo nuove sfide davanti a noi, con altri rivali che si stanno unendo al campionato e un powertrain evoluto. Tutto ciò che abbiamo appreso dalla stagione cinque è stato usato per lo sviluppo della stagione sei, con un’ulteriore enfasi sulla gestione della potenza e delle batterie”.

“I test a Valencia sono una parte importante della nostra preparazione e non vedo l’ora di vedere quello che Sebastien [Buemi], Oliver [Rowland] e il team possano fare”.

Seguici anche su Telegram

Formula E | Toto Wolff: “Hamilton libero di provare la vettura. Ian James? Riferirà tutto a me”

mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Ho lavorato nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.