Formula E | Pagelle Diriyah E-Prix: La prima notte

Il primo appuntamento notturno della Formula E non ha deluso tra duelli, incidenti e problemi tecnici. Vediamo  le pagelle dei protagonisti. Formula E Pagelle Diriyah

Formula E Pagelle Diriyah
Credits: Jaguar Racing Media Center

Voto 10: Nyck De Vries

Impeccabile in Gara 1: pole davanti a tutti con ampio margine e domina l’e-Prix senza alcun problema. Penalizzato dall’esclusione dalle qualifiche di Gara 2 dei motorizzati Mercedes, riesce comunque a ottenere 3 punti grazie al nono posto e al giro veloce. Vince il confronto con il compagno di squadra (che mette in atto una buona rimonta nel round 1) e porta Mercedes al secondo posto nei costruttori, oltre a lasciare l’Arabia Saudita da leader della classifica piloti. Formula E Pagelle Diriyah

Voto 9: Jaguar Racing

Unico team che riesce a mettere una vettura a podio in entrambe le gare, prima con Evans e poi con Bird, che vince il round 2. Questo vale alla squadra inglese il primo posto nel campionato costruttori: un ottimo inizio.

Voto 8: Edoardo Mortara

Ottimo e consistente in gara 1: si qualifica per la Superpole e parte quarto per poi concludere la gara in seconda posizione. Mette a segno uno dei migliori sorpassi visti in Formula E nel round 1: davvero un’ottima prestazione. Sfortunato nelle libere 3, viene abbandonato dai freni della sua Venturi e finisce a muro. Fortunatamente nessuna conseguenza per lui, ma non parteciperà al secondo e-Prix. Peccato.

Voto 7: Sam Bird e Robin Frijns

Entrambi deludenti nella prima gara, si riscattano nel secondo appuntamento e mettono in mostra un duello veramente emozionante. La lotta per il mondiale quest’anno è serrata, ma al momento loro ci sono.

Voto 6: NIO e Dragon

A volte ritornano. Finalmente una buona prestazione per i due team.
NIO torna a fare punti dopo una stagione a secco di punti: 1 punto nella prima gara e un sesto posto in gara 2 con Turvey. Finalmente!
Anche per Dragon la scorsa stagione era stata decisamente sotto tono, con soli 2 punti conquistati. In gara 2 le due monoposto si esaltano e il risultato finale dice quarto e quinto posto, con il team al quarto posto nel costruttori. Ottimo!

Voto 5: DS Techeetah

Parliamoci chiaro, la macchina c’è e si è visto, soprattutto in gara 2; e con gli aggiornamenti previsti per Roma le prestazioni dovrebbero ancora migliorare. Sul fronte piloti, invece, c’è da lavorare. Da Costa e Vergne arrivano al contatto nel secondo e-Prix, rischiando di rovinare la loro gara, ed entrambi rifiutano di assumersi la colpa. Nel team devono inventarsi qualcosa in fretta per non rischiare di perdere punti preziosi nelle scaramucce interne alla squadra.

Mercedes Techeetah Diriyah
Credits: Mercedes Media Center

Voto 4: Buemi e Lotterer

Due piloti di grande esperienza e qualità. Tuttavia lasciano l’Arabia Saudita a secco di punti. Torneranno, lo sappiamo, ma per il momento non ci siamo.

Voto 3: BMW

Tra ritiri e prestazioni incolori, il team tedesco è l’unico a lasciare i primi due appuntamenti con 0 punti. Non un buon inizio.

Senza Voto: FIA Formula E

Alti e bassi: prima gara in notturna sicuramente spettacolare, un’ottimo inserimento, con anche un occhio alla sostenibilità.
L’esclusione delle vetture con powertrain Mercedes nelle qualifiche del secondo e-Prix ha spiazzato tutti, ma la sicurezza è la cosa più importante: bene così.
Dubbi sulla location di questo appuntamento: nonostante il circuito sia interessante e abbia offerto due gare combattute, un avvenimento accaduto a margine della competizione (anche se non direttamente collegato alla stessa) pone delle domande sulla decisione di ospitare una competizione di primo piano in un Paese come l’Arabia Saudita.
Per finire, fioccano le penalità al termine di gara 2 per i piloti che non hanno utilizzato il secondo attack mode, anche complice il particolare finale di Gara 2. Penalità che modificano anche il podio. Che ci sia qualcosa da rivedere?

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!

Formula E | Come si è ribaltato Lynn? La dinamica e il video dell’incidente