Formula E | Parigi e-prix: Nissan pronta a competere per la vittoria

Dopo aver conquistato punti importanti a Roma, il team Nissan si presenta a Parigi con l’ambizione di lottare per la vittoria.

Nissan, Credit: Nissan e.dams

Nissan a Parigi con grandi aspettative

Il primo e-prix europeo della stagione 2018-2019 nella “città eterna” è stato per Nissan un’occasione di prendere punti importanti; infatti i due piloti del costruttore giapponese hanno ottenuto un 5° e 6° posto con Buemi davanti a Rowland.

Nella stagione in corso Nissan ha ottenuto il primo podio in Cina e in una stagione che ha visto 7 vincitori diversi in 7 altrettanti  e-prix, sia Buemi che Rowland vogliono aggiungere il loro nome  alla lista di vincitori della stagione 5. Se a tutto ciò si aggiunge che i 7 vincitori appartengono a 7 team diversi, questo sottolinea  ancora una volta la competitività della Formula E.

In ogni modo Nissan ha dimostrato la sua performance sia a Sanya che a Roma, piazzando le due vetture in top ten con un bottino di 44 punti. Questo weekend la Formula E è a Parigi per il secondo e-prix europeo su un tracciato di 1930 metri che ha al centro il famoso complesso di Les Invalides.

L’ Europa per Nissan è un mercato importante; infatti la Nissan LEAF è stata la migliore auto elettrica venduta nel 2018 e la versione LEAF e+ è già sul mercato.
Non bisogna dimenticare infatti che la Formula E rappresenta per il costruttore giapponese un modo per dimostrare al mondo la potenza e i risultati della tecnologia dei veicoli elettrici, un punto chiave della Nissan Intelligent Mobility.

Sebastien Buemi, Credit: Nissan e.dams

“Nello scorso mese abbiamo avuto due e-prix molto forti e vogliamo continuare anche a Parigi. Ogni team in questo campionato sta alzando la posta in gioco ogni settimana. Il livello di intensità sta aumentando e noi stiamo applicando tutto ciò che impariamo al miglioramento del powertrain e i vari sotto-sistemi.” [Credit: Nissan e.dams]

Con queste parole Michael Carcamo, direttore del motorsport globale di Nissan ha caricato l’ambiente in occasione dell’e-prix che per Nissan sa di casa; infatti il team ha sede in Francia e il management del programma Formula E è a Parigi.

Alle parole di Carcamo si è associato anche Jean-Paul Driot, team principal:

”Ovviamente noi vogliamo vincere a Parigi. Siamo molto contenti con la performance di entrambi i piloti e di tutto il team ma non dobbiamo lasciare nulla di intentato per migliorare ulteriormente.” [Credit: Nissan e.dams]

Parola ai piloti

Sebastien Buemi ha messo in evidenza le peculiarità del circuito parigino:

“Il circuito di Parigi è molto diverso da quello di Roma; è stretto e corto. Non ha lunghi rettilinei come Sanya ma la velocità in curva è simile e la nostra Nissan va molto bene nelle curve lente.” [Credit: Nissan e.dams]

Oliver Rowland sa invece che al di là del lavoro al simulatore, sarà la pista a fare la differenza:

”Sono stato alla gara di Parigi due anni fa e non vedo l’ora di gareggiare per la prima volta. Come gli altri circuiti, Parigi è nuovo per me ma ho lavorato molto al simulatore. Nissan è stata in super-pole in ogni round, quindi è solo questione di tempo è le piazzeremo entrambe. Questo significherebbe molto per il team.” [Credit: Nissan e.dams]

Formula E | Parigi e-prix: Audi pronta ad emergere