Formula E | Roma E-Prix – BMW: “A Roma per invertire la tendenza”

BMW Andretti arriva a Roma dopo un inizio di stagione in Formula E decisamente non entusiasmante. Il peggiore nella storia del team.

Formula E - BMW Andretti
Foto: BMW Andretti

BMW Andretti arriva a Roma senza aver conquistato un punto nelle prime due gare di Formula E a Diriyah. Per il team questo è il peggior avvio di stagione mai avuto. A Roma il team americano arriva con l’obiettivo di voler migliorare la propria situazione. In questa pausa BMW Andretti ha lavorato per cercare di capire cosa non ha funzionato nel primo E-Prix di Formula E a Diriyah. Dimostrarsi competitivi nella prima gara europea sarebbe importantissimo per non entrare in una spirale negativa e per concludere l’avventura in Formula E nei migliori dei modi. Günther e Dennis non vedono l’ora di poter scendere in pista e provare il nuovo layout. Il tracciato dell’EUR è il più lungo nella storia della Formula E e decisamente uno dei più impegnativi. Per i team e i piloti non sarà un weekend facile anche perché la serie torna a Roma dopo un anno di assenza.

Nelle due edizioni precedenti il team BMW Andretti ha conquistato come miglior piazzamento un 9° posto con António Félix da Costa. Maximilian Günther ha corso a Roma una sola volta conquistando l’accesso in SuperPole ma senza far segnare punti in gara. Jake Dennis invece è al suo primo E-Prix nella Capitale essendo questa la sua stagione di esordio.


Maximilian Günther:

“Roma è speciale in Formula E. Siamo già molto entusiasti del nuovo layout, il più lungo del calendario. Dopo alcuni giri nel simulatore penso che il circuito offra tutto ciò che serve per divertirsi molto al volante e una valida competizione. Non avremmo potuto prepararci meglio e ci stiamo avvicinando al doppio E-Prix di Roma con grande spirito di squadra”.

Jake Dennis:

“Roma è tra le tappe più emozionanti di tutta la stagione. Amo la città, quindi non vedo l’ora di gareggiare lì anche in Formula E. Il nuovo circuito è molto tecnico ed estremamente lungo. Sarà una nuova sfida per tutti noi”.

Roger Griffiths, Team Principal BMW Andretti:

È difficile credere che siano passati due anni dall’ultima volta che abbiamo corso a Roma. Mentre Jake Dennis non ha mai visto la pista prima, con gran parte del tracciato che è nuovo, qualsiasi svantaggio sarà ridotto al minimo rispetto ai suoi concorrenti. Per Maximillian Günther, l’ultima volta che ha corso qui, ha avuto una grande prestazione in qualifica e dovrebbe avere buoni ricordi. Mentre abbiamo avuto alcune delusioni significative nei primi due Round, noi come squadra non vediamo l’ora di recuperare il terreno perso rispetto agli avversari. Sento che abbiamo fatto buoni progressi nel capire perché non abbiamo avuto le prestazioni previsto a Diriyah e spero di vedere una forte inversione di tendenza a Roma”.

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!

Formula E | Roma E-Prix – Porsche sulla scia dell’entusiasmo: “Abbiamo la velocità ma dobbiamo gestire al meglio l’energia”

 

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.