Formula E | Roma E-Prix – Esclusiva, Turvey: “Siamo migliorati ovunque. Roma assomiglia alle montagne russe”

In occasione dell’E-Prix di Roma di Formula E, F1inGenerale ha avuto l’opportunità di intervistare il pilota del team NIO Oliver Turvey.

Formula E - NIO Turvey
Foto: NIO 333 Formula E

Per l’E-Prix di Roma di Formula E abbiamo potuto intervistare Oliver Turvey. Il pilota inglese è alla sua 7° stagione in Formula E e con il team NIO. Nelle prime due gare della stagione, a Diriyah, è riuscito ad ottenere un doppio piazzamento a punti. Questo ha dimostrato i grandi passi avanti fatti da NIO 333, nella passata stagione infatti il team cinese non aveva fatto segnare neanche un punto. Turvey e il team arrivano qui a Roma con la consapevolezza che gli sforzi fatti nella pausa hanno dato i lori frutti. L’obiettivo però non è ancora del tutto raggiunto, il gap rispetto agli avversari deve ancora essere chiuso.


La scorsa stagione non è stata una delle migliori per il team, ma quest’anno a Diriyah sembravate competitivi. Cosa è cambiato, cosa ha portato la squadra a fare questo passo avanti?

“Ci sono stati molti cambi nel team ma effettivamente lo scorso anno abbiamo avuto più stabilità. Tutto il team ha messo grande impegno per il nuovo powertrain che è omologato per due stagioni. Abbiamo fatto questo passo in avanti con il motore ma anche con il software. Abbiamo imparato tanto dalla scorsa stagione e siamo riusciti ad usarlo per lo sviluppo del nuovo powetrain. Penso che siamo migliorati ovunque. Abbiamo ancora da fare per chiudere il gap ma a Diriyah il nostro passo è stato migliore. Aver fatto segnare punti in entrambe le gare è stata una bella ricompensa per tutto il lavoro fatto.

Roma ospiterà due E-Prix per la prima volta e lo farà su una nuova pista. Prima di tutto, cosa ne pensi del nuovo layout? Inoltre, la conferma tardiva del doppio E-Prix va in qualche modo a creare problemi in quella che è la preparazione della squadra?

Penso che il nuovo layout sia veramente eccitante. Avevamo già un buon tracciato ma questo sembra più impegnativo. Assomiglia alle montagne russe. Sembra complicato e la nuova sezione sarà impegnativa. Ci sono curve veloci con molto angolo, saranno una sfida e su un tracciato che è il più lungo della stagione. Sarà difficile ma sono davvero entusiasta di poter correre ancora una volta qui a Roma. Questa è una delle città che preferisco. Per quanto riguarda la doppia gara, non cambia molto. Preparare una o due gare è più o meno la stessa cosa. Penso che sia buono per la Formula E aver organizzato due gare qui a Roma e non vedo l’ora di correre qui.”

Ultima domanda, rimanendo in tema E-Prix, se potessi scegliere quale città vorresti che venisse aggiunta al calendario?

Probabilmente scegliere Tokyo, Giappone. Penso che sia una città eccezionale e si potrebbe organizzare una bella gara.”

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!

Formula E | Roma E-Prix – BMW: “A Roma per invertire la tendenza”

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.