Formula E | Roma E-Prix – Giovinazzi: “Ho i brividi, voglio far emozionare i fan italiani”

Antonio Giovinazzi si prepara al suo E-Prix di casa in Italia, sul tracciato cittadino di Roma, secondo double header della stagione 2022.

Antonio Giovinazzi E-Prix Roma ABB FIA Formula E Season 8
Foto: ABB FIA Formula E

Antonio Giovinazzi è pronto a tornare in pista per l’E-Prix di Roma, quarta e la quinta gara della stagione 2022 del mondiale di Formula E. Il pilota italiano gareggerà sul quarto tracciato di casa diverso nella sua carriera, dopo aver fatto tappa a Monza (F1, GP2 e F3 Europea), Imola (F1 e F3 Europea) e Vallelunga (F3 Europea). Giovinazzi è invece il secondo pilota italiano che prenderà parte all’E-Prix di Roma dopo la partecipazione di Luca Filippi nel primissimo E-Prix datato 2018.

Il pilota della Dragon non vede l’ora di percorrere il tracciato dell’EUR: “Sarà una bella sensazione. Parliamo di Roma, la capitale dell’Italia, la Città Eterna. Mi vengono i brividi, sarà sicuramente un’esperienza unica correre per queste strade. L’Italia ha una grande cultura del motorsport che copre diverse generazioni”.


Leggi anche: Formula E | Roma E-Prix, biglietti e attività del weekend. Cos’è la Locals on Track e come partecipare


Giovinazzi aggiunge che sarà fondamentale il supporto dei tifosi: “Sarà incredibile ricevere di nuovo il supporto dal pubblico in tribuna. Non vedo l’ora di arrivare con tutti i tifosi che ci supportano e fanno il tifo per noi, non solo a Roma ma anche nelle altre città che dobbiamo ancora visitare. I tifosi italiani mi hanno sempre sostenuto ovunque io abbia corso, ho sempre sentito il loro amore e apprezzamento e non vedo l’ora di vedere tante persone da tutta Italia venire a mostrarmi il loro sostegno. Voglio davvero dare qualcosa in cambio ai miei tifosi e ai fan club sulle tribune, mettendo in scena un grande spettacolo e regalando loro grandi sensazioni ed emozioni“.

I primi round della stagione non hanno portato buoni risultati, complice la difficoltà nell’adattarsi a questa tipologia di vetture. Nonostante due ventesimi posti a Riyadh e un ritiro a Città del Messico, l’esperienza acquisita in queste prime gare è stata importante. 

“Le mie prime gare in Formula E sono state molto importanti per imparare tutto su questo campionato. Col passare del tempo le mie prestazioni stanno migliorando e sono sulla buona strada per continuare a far crescere la mia esperienza.” ha detto Giovinazzi.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.