Formula E | Roma E-Prix – Porsche, Wehrlein: “Avremmo potuto ottenere molto di più”

Il team Porsche lascia Roma dopo il doppio E-Prix con un po’ di amaro in bocca. Sebbene entrambi i piloti siano riusciti a finire in zona punti in entrambe le gare e raggiungere il secondo posto nella classifica costruttori, la squadra sperava almeno in un podio.

porsche roma e-prix wehrlein lotterer
Credits: TAG Heuer Porsche Formula E

Il team Porsche si aspettava qualcosa in più dalla doppia tappa dell’E-Prix di Roma. Tra problemi e sfortune, solo Lotterer è riuscito a sfiorare il podio in gara 2. Entrambi i piloti puntano a fare meglio nella prossima tappa del campionato, che si terrà a Monaco.

Nella prima gara, Pascal e André hanno chiuso rispettivamente in ottava e decima posizione. Poco dopo la partenza, un incidente ha spinto la Porsche Taycan Turbo S, la safety car di Formula E, a essere schierata. I piloti Porsche hanno messo a segno una solida prestazione e a metà gara avevano più riserve di energia rispetto ai loro rivali. Tuttavia, a causa di diversi incidenti, non sono stati in grado di sfruttarla per recuperare qualche posizione.

La gara successiva, la quinta del calendario, ha visto Lotterer chiudere al quarto posto e Wehrlein al sesto. Il pilota tedesco numero 36, per un momento è stato leader della gara, ma ha perso il suo vantaggio a causa delle safety car ed è stato sorpassato dopo le ripartenze.


Leggi anche: Formula E | Roma E-Prix – Weekend da sogno per Jaguar con due vittorie, Evans: “Abbiamo lavorato duramente per questo risultato”


André Lotterer

“La prima gara non è andata bene. Ho perso posizioni all’inizio e nella fase finale sono stato spinto contro il muro. Se ciò non fosse accaduto, forse avremmo potuto fare di meglio, perché avremmo gestito bene l’energia. La gara di domenica è andata meglio, ma non sono comunque soddisfatto. Quando parti dalla terza posizione e sei in testa, ovviamente speri in un risultato migliore. Ho dovuto guardare con attenzione il mio consumo di energia; tuttavia abbiamo guadagnato punti preziosi e ottenerne regolarmente è particolarmente importante in questo campionato mondiale molo combattuto. Ora non vedo l’ora di correre la mia gara di casa a Monaco”.

Pascal Wehrlein

“La giornata di sabato non è stata facile. Abbiamo segnato qualche punto, ma ovviamente volevamo di più. Abbiamo riscontrato problemi con il bilanciamento della nostra vettura già in qualifica. La gara successiva è stata molto caotica. Non ho potuto beneficiare dell’attack mode perché la safety car è uscita in quel momento. Sono stato molto sfortunato e sono rimasto indietro rispetto al gruppo in testa alla gara. Alla ripartenza volevo sorpassare un rivale, ma sono stato colpito e ho perso posizioni. Visto in quest’ottica, il sesto posto è ancora un buon risultato, ma avremmo potuto ottenere molto di più. Molte cose non sono andate secondo i piani.”

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.