Formula E | Roma E-Prix – Wolff sulla squalifica di Nato: “Piccolo errore ma le regole sono regole”

Norman Nato era riuscito a conquistare il suo primo podio in Formula E prima della squalifica per uso eccessivo di energia.

Foto: Alessandro P per F1inGenerale

Per Norman Nato e la Venturi la seconda gara dell’E-Prix di Roma di Formula E è decisamente dolceamara. Nelle qualifiche il rookie francese ha conquistato il 2° posto alle spalle del solo Cassidy. Più indietro Mortara, nel secondo gruppo di qualifica, che non è riuscito ad entrare in SuperPole per una posizione. In gara entrambe le Venturi sembrano poter rimanere a giocarsi la Top10 con Nato che riesce a rimanere vicino alle posizioni più desiderate. Il giovane francese gestisce bene la sua gara, non rischia troppo ma non rende neanche la vita facile agli avversari. A 13 minuti dalla fine Nato supera Wehrlein e si porta in 3° piazza. La Safety Car, entrata per l’incidente di Rast, cambia la gara. Vandoorne rallenta quel tanto che basta per poter correre un solo giro e la FIA comunica, come sempre, quanti kWh devono essere scalati. Secondo il regolamento per ogni minuto di Full Course Yellow o di Safety Car deve essere sottratto 1 kWh. Ed è qui che la gara di Norman Nato cambia irrimediabilmente. Il francese riesce a tenersi la terza posizione non cedendo agli attacchi di Pascal Wehrlein e taglia il traguardo con lo 0.0% di energia rimanente.  Il suo compagno di squadra invece esce, con molta fortuna, illeso dal caos dell’ultimo giro e conclude la sua corsa 5° alle spalle del pilota Porsche.

La squalifica

Subito dopo la fine della gara arriva una comunicazione da parte della Federazione. Norman Nato è sotto investigazione per “Energy Overuse”, aver usato quindi troppa energia. La decisione arriva poco dopo, è squalifica. Nato perde quindi il suo primo podio in Formula E e i 15 punti della terza posizione. Subito prima del podio Susie Wolff, team principal di Venturi, ha spiegato ai microfoni della Formula E cosa ha portato alla squalifica del pilota francese: Sembra che l’ultima volta che abbiamo scalato l’energia non ne abbiamo tolta abbastanza. Avevamo fiducia nel software. Per noi è difficile capire ma sembra che alla fine sia stato un piccolo errore. La Formula E ha detto che abbiamo sbagliato di davvero, davvero molto poco ma alla fine le regole sono regole. C’è molta delusione, Norman Nato ha fatto un grandissimo lavoro in qualifica e in gara. Ha avuto un inizio complicato ma ha recuperato. Questa è la Formula E, se non tutti i dettagli sono apposto passi da eroe a nessuno.“

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!

Formula E | Roma E-Prix: vince Vandoorne, protagonista la Safety Car

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.