Formula E | Ruote scoperte, ricarica rapida e niente più Fanboost. Ecco come potrebbe essere la Gen3.

La Formula E si sta avvicinando alla nuova era Gen3. Per il campionato sarà un vero passo in avanti e le novità dovrebbero essere molte.

Audi Diriyah - Formula E
Foto: Audi Formula E

Il campionato 2022/23, Season 9, vedrà l’introduzione delle Gen3, la nuova era della Formula E. L’auto di nuova generazione non è stata ancora presentata ma i rumors e le dichiarazioni iniziano a farsi insistenti. Infatti i render della Gen3, secondo The Race, dovrebbero essere quasi conclusi. La presentazione al pubblico potrebbe avvenire verso fino estate e nello stesso periodo potrebbero iniziare i primi test. Ai team che hanno confermato la loro partecipazione alla Gen3 sono già stati inviati i primi dati sulla macchina: pesi, dimensioni, parametri del design e alcune architetture.

Cosa dobbiamo aspettarci dal design della Gen3?

La nuova Gen3 dovrebbe, sempre secondo The Race, presentare le ruote scoperte. Un indizio su questa decisione ce lo da anche la Gen2Evo, che non vedrà mai la luce. La vettura presentava le ruote posteriori e anteriori scoperte nella parte superiore. Questa soluzione dovrebbe rendere le auto di Formula E più simile alle altre vetture di categorie monoposto ma dovrebbe andare ad inficiare sull’efficienza, fattore chiave della Formula E. Lucas Di Grassi, campione della Season 3, preferirebbe che la Formula E rimanesse fedele alle ruote coperte: “Con un’auto a ruote scoperte hai uno pneumatico piccolo che assomiglia a uno di Formula Ford e non sembra un’auto veloce. Tutte le auto veloci che hai in mente hanno grandi pneumatici, anche una vettura stradale le ha con tanta potenza. Quindi per me tornare alla ruota scoperta è un passo indietro in molti modi. […] Potrebbero coprire la ruota con qualcosa che gira insieme, perché questo è il modo più efficiente di farlo, e anche molto diverso nell’aspetto ed è fattibile.”

Formula E evo
Il dettaglio delle ruote anteriori scoperte della Gen2 Evo. Foto: FIA Formula E

La Gen3 sarà anche più piccola e, probabilmente, anche più leggera rispetto alla vettura attuale. Questo dovrebbe permettere corse migliori sui cittadini e incoraggiare i piloti a sorpassare avendo, a quel punto, uno spazio maggiore per effettuare la manovra. La riduzione del peso avverrà grazie al nuovo pacco batterie, più leggero e più efficiente.


Leggi anche: Formula E | Monaco E-Prix – Porsche delusa dal risultato: “Sfrutteremo la sosta per lavorare sulla seconda parte della stagione”


 

Cosa aspettarci invece dal format di gara?

Anche il format di gara, secondo RaceFans, potrebbe subire dei cambiamenti. La Formula E sta riconsiderando l’uso del Fanboost. Il boost di potenza riservato a i 5 piloti più votati dai fan è stato ampiamente criticato negli anni poiché troppo artificiale e iniquo. Il Fanboost però è anche uno degli elementi caratteristici della Formula E, è presente sin dalla prima stagione. Jamie Reigle, CEO della Formula E, ha confermato che il Fanboost è sotto esame ma, sorprendentemente, non a causa delle critiche. Semplicemente la Gen3 ha portato la serie a doversi porre nuovamente delle domande importanti.

Jamie Reigle: Il Fanboost è ancora utile allo scopo con cui è stato originariamente concepito, in termini di fornire quella connettività tra i fan e una corsa davvero autentica? Se influisce sul risultato è un punto leggermente diverso, ma non ci sono altri sport, e certamente non c’erano quando abbiamo iniziato, dove i fan possono avere un impatto diretto sul format o sul risultato sportivo. […] “Certamente non lo toglieremo perché alcune persone si lamentano, questo per quanto riguarda i detrattori e gli scettici. Ma penso che abbiamo la responsabilità di guardare molto dettagliatamente a ciò che sta facendo per noi – e dico noi collettivamente, il campionato e le squadre – e poi vedere se possiamo evolverlo.”

Formula E Pit Stop
Foto: NEXT EV
Formula E Gen3

Con la Gen3 potremmo ritornare a vedere i pit stop in gara. Fino a quando la Formula E ha usato l’auto di prima generazione, la Spark-Renault SRT 01E, il pit stop è stato fondamentale. Con la Gen2 la serie ha fatto un deciso passo in avanti. Il cambio della monoposto non è più necessario visto che l’energia è ormai sufficiente per arrivare a fine gara. Nel prossimo futuro però potrebbero essere reintrodotti per poter sfruttare la ricarica rapida, elemento che dovrebbe essere cardine nell’era Gen3.

Seguici anche sui social: InstagramFacebookTwitter

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.