Pubblicato il 19 Marzo, 2019 alle 18:49

Formula E | Sanya e-prix, missione podio per Mahindra

Dopo una sola settimana di assenza la Formula E torna in azione sul nuovo tracciato cinese di Sanya, con la Mahindra determinata a tutti i costi a tornare nelle posizioni che le competono.

Foto: Mahindra Racing

 

Honk Kong ha ospitato il 50° e-prix nella storia. Il round successivo si disputerà in Cina, nella stessa nazione dove si è disputata la prima gara in assoluto della Formula E. Sanya può essere quindi vista come un’occasione per ripartire per la Mahindra, reduce dal disastroso e sfortunato doppio ritiro di Honk Kong.

Jerome D’Ambrosio arriva da secondo in classifica, con un solo punto di ritardo da Bird . Allo stesso tempo il pilota Mahindra ha un punto di vantaggio su Mortara e Di Grassi. In una stagione 5 piena di imprevisti, il belga è conscio dell’importanza di portare a casa punti pesanti con costanza. D’Ambrosio punta quindi al podio per il prossimo e-prix. Queste le sue parole rilasciate dal portale ufficiale Mahindra.

“Quando ho gareggiato in Cina nel continente in passato è sempre andata bene per me e proveremo a marcare altri punti importanti a Sanya. Dobbiamo concentrarci per fare del nostro meglio ad ogni gara; abbiamo sempre avuto il ritmo e siamo stati veloci sull’asciutto, perciò mi aspetto che potremo tornare a lottare ancora per il podio questo weekend. Andare in un tracciato nuovo è sempre una sfida, ma è qualcosa a cui siamo abituati in Formula E e non saremo impreparati, avendo fatto un grande lavoro al simulatore prima di andare lì.”

Le parole di Pascal Wehrlein e Dilbagh Gill

Pascal Wehrlein occupa attualmente la nona posizione in classifica. I 24 punti di distacco da Bird e la velocità messa in mostra a inizio stagione tuttavia impediscono di escluderlo dalla lotta per il titolo. La sua speranza è di poter disputare una gara asciutta, ma le attuali previsioni meteo non sono dalla sua parte.

“Prima di tutto, spero che non piova a Sanya! Sappiamo di avere il ritmo e siamo forti in condizioni di asciutto, ma è veramente difficile fare una previsione perché abbiamo avuto un vincitore diverso ad ogni weekend di gara questa stagione. La qualifica giocherà un ruolo importante nel giorno di gara: dobbiamo essere sicuri di mettere insieme il giro perfetto. Non vedo l’ora di arrivare in Cina: i fan sono entusiasti e amano le corse, quindi ora concentriamoci per lottare nuovamente per il podio.”

Si è espresso infine il team principal Dilbagh Gill, intento a guidare la squadra nella sfida di colmare i 14 punti di ritardo dalla vetta della classifica costruttori.

“Avere due gare asiatiche back to back in così poco tempo e un girotondo intense, ma ci siamo riuniti e siamo concentrati per avere un buon weekend di gara a Sanya. Sappiamo che la competizione è alta questa stagione, ma stiamo arrivando velocemente al giro di boa e abbiamo mostrato di non dover essere sottovalutati. Siamo ancora vicini alla vetta in entrambi i campionati, perciò non vediamo l’ora di tornare nuovamente in pista su un nuovo tracciato e finire la gara nella migliore posizione possibile.”

Sanya E-Prix | Audi: “La battaglia è aperta”

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Ho lavorato nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.
Disqus Comments Loading...