Formula E | Test Valencia, day 2: Lynn è il più veloce

La seconda giornata di test ha visto Alex Lynn segnare il tempo più basso della giornata. Nella simulazione di gara, tra molti ritiri, Nico Mueller ha tagliato il traguardo per primo

Test day 2
Foto: ABB FIA Formula E

Sessione mattutina, previste 3 ore di test

Nella terza sessione di test, i tempi erano in linea con quelli di ieri pomeriggio. Non è successo nulla di particolare, oltre a una valanga di track limits e qualche bandiera gialla subito rimossa. La prima bandiera rossa si è vista a -39 minuti, e si è protratta fino a -33:27, quando è stata esposta la bandiera verde.

Il più veloce è stato Antonio Felix Da Costa, con 1:11.948, seguito da Guenther a +0.101 e Rowland a +0.213. Vergne quarto, Di Grassi sesto, Buemi settimo, Lotterer dodicesimo. Fanalino di coda le due Venturi, con Nato davanti a Mortara, il più lento, che ha girato in 1:13 netto.

Il pilota portoghese della Techeetah, campione in carica, è stato il primo a scendere sotto il muro dell’1:12.

Sessione pomeridiana, previste 3 ore di test

Nei primi 20 minuti i piloti hanno effettuato prove di attack mode, con due utilizzi da 4 minuti.

Il primo tempo cronometrato è stato di Guenther, in 1:18.821

Al termine di questa mini sessione da 20 minuti, è stata esposta la bandiera rossa per dare il via a una simulazione di gara, come da prassi della durata di 45 minuti + 1 giro.

Alle 14:25 le vetture sono entrate in fast lane, il semaforo verde invece è scattato alle 14:30. Avendo possibilità di seguire solo il live timing, non essendoci dunque uno streaming video nel nostro Virtual Media Centre, è stato difficile seguire le fasi di gara.

Lynn e Sims al via sono scesi subito in coda al gruppo, mentre ha perso molte posizioni al via Da Costa, che dalla pole è sceso in decima posizione.

-43:03 la direzione gara chiama il regime di Full Course Yellow. Energia ridotta di 4 kWh

La situazione in pista, in regime di FCY, vede un 1-2 Nissan, con Rowland davanti a Buemi

-37:04 viene esposta la bandiera verde

-36:39 Turvey fa segnare il giro più veloce, 2:03.389, un tempo naturalmente alto ma ragionevole vista la situazione di gara

-35:27 il live timing segna tutti come ritirati o fermi in pista, chiaramente questa gara è un test anche per i provider del servizio.

-34:06 Buemi abbassa di molto il record, girando in 1:14.887

-24:56 La direzione gara chiama in pista la SC

-21:28 Cassidy rientra ai box

-20:53 La Safety Car e le vetture passano attraverso la pit lane per verificare il corretto funzionamento delle fotocellule in entrata e uscita di pitlane


-18:33 Bandiera verde. L’energia viene ridotta di 7 kWh, per un totale di 11 kWh considerando la precedente riduzione

-12:25 Mortara fa segnare il giro più veloce, 1:14.233

-4:35 Nuovo regime di FCY

-3:58 Nato, Sims, Lynn, Rowland, Buemi, Frijns, Rast, Di Grassi e Cassidy ai box. Simulazione gara finita per loro

-3:21 Bandiera verde, riparte la simulazione gara

-2:10 Vandoorne, De Vries e Mortara raggiungono i colleghi ai box

Bandiera a scacchi, il primo a passare sotto il traguardo è Mueller. Chiaramente, essendo una gara di test, i risultati in termini di classifica non contano. Sarebbe interessante tuttavia comprendere il lavoro svolto dai team in questa fase dei test.

Alle 15:30 la sessione di test riparte con 1 kWh di energia in meno per tutte

Guenther scende in pista solo a -1h05, così come Buemi. Girano rispettivamente in 1:13.004 e 1:14.683

Solo nell’ultima ora di test si vede un po’ di attività in pista, ma comunque molto meno rispetto a stamattina.

Al termine della sessione il giro più veloce è di Lynn, in 1:11.947, seguito da Guenther, il pilota che in questa sessione ha completato 51 giri, con 1:12.149. Per trovare il primo tra i campioni dobbiamo scendere fino all’undicesima posizione, guadagnata da Buemi con 1:12.704. Diciassettesimo Da Costa, che ha girato in 1:13.201, solo ventiduesimo Di Grassi, con un tempo di 1:16.513, e ancora peggio Vergne, ventitreesimo, che ha girato in 1:16.513. Fanalino di coda Nick Cassidy, più lento di JEV di soli 238 millesimi. Ancora una volta tanti tempi annullati per track limits.

Tutto sommato i tempi restano in linea con quelli di stamattina, forse leggermente più alti nella metà bassa della classifica, ma ricordiamo ancora una volta che, essendo questi test pre stagionali, questi risultati sono indicativi fino a un certo punto di quello che vedremo nella prossima stagione, e non conoscendo la tipologia di lavoro svolto vanno analizzati con le pinze

Si chiude così la seconda giornata di test del Campionato Mondiale di ABB FIA Formula E.

I prossimi appuntamenti da Valencia

Domani sarà giornata di riposo, non ci sarà azione in pista. Le vetture torneranno sul tracciato martedì, nella quinta e ultima sessione di test che durerà ben 6 ore, dalle 9 alle 15.

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!

Formula E | Test Valencia, day 1: Lotterer chiude in testa

mm

Beppe Dammacco

Appassionato di motori dalla nascita, tifoso della Ferrari fino al midollo, seguo F1, WRC, WEC, Formula E, MotoGP e SBK. Sogno di trasformare la mia passione per la scrittura giornalistica in un lavoro, nel frattempo scrivo per vari siti web