Formula E | Ufficiale: il campionato riparte il 5 agosto a Berlino

Dopo la lunga sosta a causa del Covid-19, il campionato di Formula E è pronto a ripartire a Berlino il 5 agosto con un nuovo format.

Formula e berlino
Credit: Formula E

La Germania rappresenta per la Formula E un bacino di importanza vitale e non solo per la grande presenza di spettatori ma soprattutto per i costruttori. Da quest’anno infatti i costruttori tedeschi nel campionato elettrico sono quattro, con l’ingresso ufficiale di Mercedes e Porsche.  Non è un caso quindi che la Formula E abbia deciso di ripartire da Berlino nella location dell’aeroporto di Tempelhof con un nuovo format. Saranno infatti 6 gare a porte chiuse in nove giorni. Tuttavia ogni coppia di gare avrà a disposizione una diversa configurazione della pista, in modo da diversificare le strategie e le condizioni di gara. Questo è da sempre uno dei tratti distintivi della Formula E.

Cinque gare all’attivo, Da Costa leader in classifica

La prima parte del campionato aveva mostrato un Da Costa in fiducia al punto da essere primo in classifica piloti con un vantaggio di undici punti su Mitch Evans. Il compagno di team, nonché campione in carica, Jean-Eric Vergne è apparso in difficoltà ma il suo apporto sarà fondamentale per la rincorsa al titolo costruttori.

Con l’aggiunta delle sei gare a Berlino, il calendario arriva a undici gare e in nove giorni tutto può succedere. I piloti in lizza per il titolo sono quattro racchiusi in 23 punti.

Ripresa nel rispetto delle norme di sicurezza

La scelta di Berlino come città ideale è legata al fatto che l’area è piuttosto circoscritta e, nell’ottica della Formula E, crea meno disagi possibili, come spiegato da Jamie Reigle, CEO della Formula E:

“Abbiamo scelto Berlino per la sicurezza di tutti. Il tracciato permette di avere tre configurazioni ed è in grado di regalare nuove sfide e tante emozioni per il finale di stagione. Il team di Formula E ha lavorato duramente per permetterci di ritornare a Berlino. Ringrazio tutti per la loro collaborazione e i fan per la pazienza.”

Seguici anche su Instagram

F1inPodcast | Mugello, Toto Wolff e le vostre domande