Formula E | Un anno all’ e-prix di Londra, Agag: “Sarà un evento come Monaco e Le Mans”

A un anno esatto dal ritorno del London e-prix, Agag ha parlato delle aspettative per la gara inglese, affermando con sicurezza che sarà uno degli eventi principali del Regno Unito e del motorsport mondiale.

Formula E Londra
Foto: FIA Formula E

A un anno esatto dal ritorno dell’e-prix di Londra, è stato organizzato un evento nei pressi della zona che ospiterà la corsa. Tra gli ospiti presenti ha parlato anche Alejandro Agag, fondatore e CEO della Formula E. Agag ha rivelato di avere grandi progetti per la gara nella capitale del Regno Unito:

“Siamo emozionati di portare il futuro del motorsport nella capitale del Regno Unito e credo che il London E-Prix diventerà uno dei fiori all’occhiello nel motorsport mondiale, proprio come Monaco, Macao e Le Mans.”

Il circuito sarà lungo 2.4 km e avrà 20 curve. La caratteristica principale è la lunga sezione indoor, all’interno della Excel Arena. E’ presente anche un tratto che costeggia le acque del Royal Victory Duck, richiamando quindi la sezione del porto di Montecarlo.
L’evento sarà reso ancora più importante dal fatto che costituirà il doppio round finale della stagione, dove verrà incoronato il campione della season 6.

“Questa è la prima volta che un evento di campionato viene disputato sulle strade di Londra ed è una gara che ogni altra categoria sarebbe orgogliosa di avere in calendario. Ma solo il campionato ABB FIA Formula E può, perché le nostre auto sono interamente elettriche e senza emissioni”, ha continuato Agag.

Foto: Fia Formula E

La Formula E ha già corso a Londra in passato, ma questa è la prima volta che la gara si disputa intorno alla ExCel arena e che ha validità per un campionato FIA. L’evento è anche un’occasione per promuovere la mobilità elettrica. Il Regno Unito infatti ha in programma di eliminare completamente i veicoli con motore termico entro il 2040.

Un evento al pari di Wimbledon Formula E Londra

E’ attesa una grande affluenza di pubblico vista la presenza di due team inglesi, Jaguar e Virgin. Tra i piloti che hanno preso parte alla season 5 inoltre, ben cinque sono inglesi: Rowland, Turvey, Paffett, Sims e Bird.

“I fans posso aspettarsi una grande esperienza da spettatori, a soli 18 minuti dal centro della città con i mezzi pubblici, e la nostra ambizione è che l’ExCel London diventi la casa della Formula E nel Regno Unito per molti anni a venire, cosi come che l’e-prix di Londra costituisca un pilastro della stagione estiva dello sport inglese. Vogliamo che diventi un evento “must” a cui andare, qualcosa che non ti puoi perdere, come Wimbledon, il Royal Ascot o il Lord’s Test Match”.

Seguici anche su Telegram

Extreme E | Consulenza d’eccellenza: Sébastien Ogier testa la vettura

mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Ho lavorato nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.