Formula E

Formula E | Londra E-Prix – Nissan, Buemi ottimista per il weekend: “Abbiamo fatto bene lo scorso anno e puntiamo a rifarci anche con layout diverso”

Il team Nissan punta a chiudere in crescendo l’ottava stagione di Formula E. Il primo passo è la doppia gara di Londra, pista sulla quale lo scorso anno ha ben figurato.

nissan londra formula e
Nissan a caccia di punti nel weekend di Formula E a Londra

L’ottava stagione di Formula E non è stata la migliore per il team Nissan. Finora il duo Buemi-Guenther ha raccolto solo ventidue punti ed è in lotta per l’ottava posizione nei costruttori. C’è quindi tanta attesa per il team Nissan per il ritorno della Formula E a Londra per il tredicesimo e quattordicesimo appuntamento della stagione dopo i punti ottenuti a New York da Buemi.

La pista metà al coperto e metà all’aperto rende questo E-Prix davvero unico“, ha affermato Tommaso Volpe, direttore generale di Nissan Formula E e amministratore delegato del team Nissan e.dams di Formula E. “È particolarmente interessante perché le due superfici offrono livelli di aderenza completamente diversi. Questo rende più difficile per i piloti, soprattutto se c’è la pioggia, ma rende anche divertente per gli spettatori. Ci sono alcune modifiche al layout quest’anno, con i doppi tornanti alle curve 10 e 11 sostituito da una chicane, che dovrebbe essere migliore in termini di risparmio energetico.”


Leggi anche: Formula E | Londra E-Prix – Orari TV e anteprima della penultima doppia tappa del campionato


Le aspettative dei piloti Nissan alla vigilia del weekend di Formula E a Londra

Nel round precedente a New York City Sébastien Buemi e Maximilian Günther hanno stabilito tempi sul giro competitivi in qualifica e hanno mostrato un ritmo di gara solido. Il team sta proseguendo lo sviluppo della vettura in vista delle ultime quattro gare della stagione, che si concluderanno con la doppia gara a Seoul.

Nissan ha fatto un buon weekend la scorsa stagione di Formula E a Londra, ha detto Buemi. “Ero quarto in Gara 1 prima di essere squalificato per consumo eccessivo di energia, quindi spero che potremo replicare quel ritmo. Abbiamo buoni dati per la pista anche se il layout sarà leggermente diverso. È un circuito unico, dentro e fuori dall’arena ExCeL London, con molto grip indoor sull’asfalto speciale. È un luogo impegnativo e non vedo l’ora di scoprirlo di nuovo quest’anno”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter