Formula E

Formula E | New York E-Prix – Jaguar, Evans: “La vittoria ci è sfuggita”

Mitch Evans guarda ai suoi E-Prix di New York con un pizzico di amarezza per la mancata vittoria con la Jaguar nella gara di domenica, mentre Sam Bird è tornato a lottare nelle posizioni di testa. 

Jaguar Mitch Evans Sam Bird New York E-Prix Formula E

Jaguar lascia New York con Sam Bird a punti in entrambi gli E-Prix e con un podio per Mitch Evans in Gara 2.

Sabato la pioggia ha influito sulle qualifiche negativamente per il team inglese. Evans non si è qualificato mentre Bird con un errore in curva 1 ha compromesso il suo giro partendo solo ottavo. La gara stava andando bene quando Bird era settimo ed Evans undicesimo prima degli incidenti con la pioggia di nuovo protagonista. Fosse ripartita la gara, il duo avrebbe avuto una chance di segnare un doppio podio, ma la direzione gara ha scelto l’interruzione definitiva.

Domenica giornata più lineare, con Evans che ha perso contro Sims nei duelli in semifinale mentre Bird è stato bloccato da Vergne che aveva appena colpito le barriere. La fase finale della gara è stata senza dubbio la più movimentata: Bird è risalito fino al quinto posto, Evans si è dovuto accontentare del terzo dopo una mossa spettacolare ma non riuscita su De Vries che non gli ha permesso di raggiungere Vandoorne e Da Costa.


Leggi anche: Formula E | Pagelle New York E-Prix – Caos e colpi di scena


Evans, terzo in classifica piloti, dopo Gara 2 ha detto: “Quando sei nella lotta per il titolo, devi darci dentro. Ho colpito il dosso e ho pensato che fosse tutto finito, ma sono stato in grado di recuperare. In Formula E, si tratta di come pianifichi la tua prossima mossa e l’abbiamo fatto strategicamente qui a New York. Avevamo un ritmo davvero forte, probabilmente abbastanza buono da andare a lottare con i leader. Credo sinceramente che la vittoria ci sia sfuggita, ma torneremo a lottare di nuovo a Londra”.

Bird, tredicesimo in classifica piloti, dopo la gara di domenica ha affermato:Rimontare dal sedicesimo al quinto posto è un grande risultato. Sapevamo da tutto il fine settimana di avere un’auto davvero veloce e siamo stati in grado di mostrarla con il nostro passo di gara e il nostro miglior tempo nelle prove libere 3. È stata una stagione difficile per me, ma la squadra ha lavorato sodo e loro sono stati incredibili. Ora non vedo l’ora che arrivi la nostra gara di casa a Londra”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Seguici nel nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alla Formula E per non perderti nessuna news del campionato 100% elettrico!